Per i turisti Milano è più cara di New York e Parigi



Metti una vacanzina a Milano. Vi siete mai chiesti quanto spenda un turista per l'albergo? Per un ristorante, per divertirsi e per un taxi? Forse meno che a Londra o nella costosissima New York. Lo studio 2010 sul costo della vita realizzato dalla compagnia Mercer Human Resource Consulting invece dimostra il contrario. Londra, Parigi e New York sono meno costose di Milano per i turisti.

Che Milano sia una città cara è innegabile, come innegabile che la città sia appetibile per il turismo di élite, quello che transita in città per fare compere nel quadrilatero, il turismo da shopping. Di solito il turista medio, quello che non ha una grande disponibilità economica sta alla larga da città come Milano. D'altronde non molto tempo fa parlammo di quanto sia difficile trovare sistemazioni dignitose a prezzi ragionevoli (qui un bellissimo post sugli ostelli milanesi).

Tornando alla classifica che ci vede primeggiare tra le 214 città prese in esame Milano si piazza al 15esimo posto. Una classifica stilata prendendo in considerazione 200 parametri tra costo degli affitti, i prezzi dei trasporti, dei beni di consumo, della ristorazione e dei divertimenti. Il totale, per quanto riguarda Milano, supera quello di Londra e Parigi, San Paolo, Roma, New York, Vienna, Rio de Janeiro, San Pietroburgo, Atene e L'Havana.

La graduatoria generale invece vede primeggiare Pechino seguita da Londra, Parigi, Tel Aviv, San Paolo, Berna, Sidney e Shanghai. Roma si guadagna invece il 26esimo posto, seguita da New York al 27esimo. Giovanni Terzi, interpellato per l'occasione, ammette che il capoluogo lombardo "può fare molto di più, anzi deve fare di più. Per l’Expo 2015 incrementeremo ostelli e alberghi a meno di 50 euro". Si può fare di più per incrementare il turismo.

  • shares
  • +1
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: