Stasera alle 18 Ferruccio Pinotti presenta "La Lobby di Dio" alla FNAC

lobby dio pinottiMilano, che ci piaccia o no, è la capitale di CL, di Comunione e Liberazione, un "movimento" mix in parti variabili di fede e affarismo che riesce a dominare settori chiave della pubblica amministrazione, dell'impresa, della politica. Un esempio può essere la sanità locale e lombarda - Ospedali e primari: CL fa il pieno a Niguarda - ne scrivemmo tempo fa. Ma potremmo farne moltissimi altri.

Ferruccio Pinotti ci ha scritto un libro sul tema. Si intitola La Lobby di Dio e lo presenta stasera alle 18 alla FNAC di via Torino:

Più potente dell’Opus Dei, più efficiente della massoneria.Questo libro racconta per la prima volta dall’interno come funzionano Comunione e liberazione e il suo braccio finanziario, la Compagnia delle opere (una rete di più di 34.000 imprese, un fatturato complessivo di almeno 70 miliardi di euro). Un potere che sembra inarrestabile. “Questo nostro modello conquisterà l’Italia” ha detto Roberto Formigoni

Naturalmente, sotto il Duomo, CL domina. I quote dopo il salto sono parte di un testo che mi ha mandato ChiareLettere insieme al comunicato. I nomi non ci sono, ma sono storie che sentiamo spesso in giro...

Un giornalista sconosciuto assume da un giorno all’altro incarichi di responsabilità in un grande giornale, senza aver fatto un solo scoop, senza aver scritto un libro, senza un percorso professionale di particolare rilievo. Nello stesso momento un imprenditore in difficoltà viene salvato da un altro che a malapena conosce: quest’ultimo smette di acquistare componenti dal suo precedente fornitore e inizia a prenderli dall’imprenditore in difficoltà, evitandogli la bancarotta. Altra scena: un ente no-profit che si occupa di raccogliere cibo donato dai clienti all’uscita dai supermercati si vede prestare per la raccolta decine di furgoni da tutte le imprese della provincia. E all’altro capo d’Italia, un presidente di Regione appalta a cliniche private una grossa fetta della sanità locale. Nello stesso istante, nella sede di una banca il direttore dà disposizioni di concedere più facilmente crediti alle imprese che appartengono a una certa associazione cattolica.

Restando su Milano, mi sembra ci siano capitoli interessanti nella seconda parte del libro: intitolata "Tutti i business della Compagnia della opere".

i core business della CdO, da Milano alla Sicilia: la privatizzazione della sanità, l’occupazione della scuola, gli anziani e l’assistenza, i trasporti, l’energia, le mense, i servizi alle imprese. (...) l’espansione di Cl e CdO nel mondo universitario: attraverso la costruzione di residenze e studentati, ma anche con un’occupazione culturale che emerge in tutta la sua forza da molteplici interviste raccolte. C’e anche un risvolto giudiziario che entra nelle attivita di Cl. Nella terza parte, "Le inchieste giudiziarie", con interviste, testimonianze e atti processuali, sono ricostruiti casi come quello della Cascina sulla ristorazione, l’operazione Why Not in Calabria, l’inchiesta sulle tangenti in Trentino, lo scandalo Oil for Food, e l’indagine Montecity a Milano, l’inchiesta di Padova sui fondi europei
  • shares
  • Mail
72 commenti Aggiorna
Ordina: