La mappa del crimine 2010 a Milano. La vostra zona è sicura?



Un bel blog questo Giro della Nera, che si è prodigato a raccogliere tutti (o quasi) i fatti di cronaca nera di Milano segnalati da agenzie di stampa, quotidiani e siti internet. Il risultato, assolutamente incredibile, è questo "Giro della nera", ossia la mappa del crimine di Milano nel 2010. Il quadro d’insieme è visibile a a questo indirizzo.

Ha un fascino inaudito, un che di onnipotente, questa mappa, in cui è possibile conoscere tutti i crimini commessi (dalle rapine, agli arresti, dagli omicidi agli stupri) nel 2010. Per esempio, volete sapere qual è stato il primo crimine dell'anno? E' stato compiuto il 4 gennaio 2010: una rapina nel sottopassaggio di piazza Maggi ai danni di un anziano. L'ultima, alle 5.30 della mattina del 31/12 quando una donna 56enne è stata aggredita, incappucciata e rapinata da gruppo di cinque uomini in via Via Ruggero Bonghi.

Il Giro della Nera ha fatto le pulci a tutti i quartieri. Al grido del famoso "not in my backyard", potete tirare un sospiro di sollievo se come me avete scoperto che nel vostro quartiere non succede proprio nulla. Tutt'altro che sicuro il centro storico non scevro da risse, aggressioni, accoltellamenti (icone quadrate su sfondo nero).

Non ne esce bene via Padova, con innumerevoli aggressioni, qualche accoltellamento e due omicidi (tra cui il ragazzo egiziano, la cui morte fece scoppiare la famosa rivolta). Le altre zone nevralgiche? Tra Corso Buenos Aires e Melchiorre Gioia, Sarpi e Imbonati che spiccano per le numerose aggressioni e accoltellamenti. Curiosità: nella mappa, in piazza Repubblica, c'è anche la famosa "ragazzata" di Ballottelli, fermato il 7/06/10 dopo aver sparato con arma giocattolo a bordo della sua auto.

Miti da sfatare: Giambellino ne esce alla grande con una sola aggressione. Più sicura del centro città. Non se la passa bene la zona intorno a viale Liguria e più sotto Stadera. Anche corso Lodi e Corvetto non proprio immacolate; tutto il contrario (a parte qualche rapina di poco conto) delle "oasi di tranquillità": il quartiere dei giornalisti, l'Ortica, Casoretto, Turro, Greco, la Fiera, il quartiere intorno a Monte Stella, via Washington, Ripa di porta Ticinese, Lodovico il Moro, la Barona, Boffalora, Porta Vigentina e Guastalla.

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: