Milano, domenica 30 gennaio blocco del traffico: le deroghe e l'hinterland libero di circolare

blocco traffico milano domenica 30 gennaio

Ieri vi avevamo anticipato del blocco del traffico di domenica 30 gennaio a Milano: tutto confermato, ci sarà. Il traffico sarà fermo dalle 8 del mattino alle 18, ma sono previste deroghe. Il sito del Comune spiega tutto nel dettaglio con tanto di inevitabili esenzioni alla fede che in Italia raccoglie più adepti: quella nel pallone.

Libera circolazione infatti per i tifosi che vedranno Inter - Palermo al Meazza. Dopo il salto trovate tutto il comunicato giunto da Palazzo Marino per farvi da voi un'idea. Già ieri vi accennavo al ricorso storico: anche l'anno scorso esattamente la stessa domenica ci eravamo fermati, era però il 31 gennaio. Non ho ancora trovato news su un eventuale potenziamento dei mezzi pubblici Atm.

L'anno scorso il potenziamento c'era stato, probabile che si replichi anche dopodomani. Infine, niente blocco nei Comuni dell'hinterland milanese, ce lo racconta un pezzo del Corriere

«Nessuno dei Comuni presenti oggi al tavolo, tranne Milano, ha manifestato l'intenzione di attuare blocchi del traffico sul proprio territorio» domenica prossima, ha ribadito l'assessore all'ambiente della Regione Lombadia, Marcello Raimondi. «Comprendiamo - ha spiegato Raimondi - che il Comune di Milano voglia radicalizzare le misure già previste dalla regione, ma la stragrande maggioranza dei Comuni non vede le condizioni per blocchi sporadici o anche programmati. Insistiamo perché si vada avanti con le politiche strutturali adottate già da tempo dalla Regione con serietà e coraggio»

Chiudiamo: l'anno scorso un amico mi chiamò angosciato, doveva sposarsi e c'era il blocco. Non preoccupatevi nel caso, nelle deroghe ci sono anche i "veicoli utilizzati dai partecipanti alle funzioni relative a battesimi e matrimoni e alle Sacre manifestazioni".

Milano, 27 gennaio 2011. Domenica prossima il traffico sarà bloccato su tutto il territorio comunale nella fascia oraria 8 -18, per consentire l’accesso e l’uscita dalla città e impedire la circolazione nell’arco della giornata.

Sono escluse dal blocco solo le seguenti categorie di veicoli:

* veicoli elettrici o ibridi;
* veicoli funzionanti con alimentazione a metano, a gpl, a idrogeno, mono o bifuel, anche trasformati successivamente all'immatricolazione; veicoli delle Forze Armate, degli Organi di Polizia, dei Vigili del Fuoco, di ARPA, di ASL o ASO, dei Servizi di Soccorso, della Protezione Civile in servizio, della Polizia Locale e Provinciale e del Corpo Forestale, autoveicoliad uso speciale adibiti alla rimozione forzata di veicoli e a interventi su mezzio rete trasposto pubblico, veicoli destinati alla raccolta rifiuti e alla nettezza urbana, veicoli adibiti ai servizi pubblici per la cattura animali vaganti e raccoltaspoglie animali;
* veicoli del car sharing e a servizio del bike sharing; taxi di turno, autobus in servizio pubblico di linea, autobus e autoveicoli in servizio di noleggio con conducente;
* macchine operatrici, mezzi d'opera, macchine agricole, veicoli definiti dall’art. 53 del Codice della Strada "motoveicoli per trasporto specifico” e "motoveicoli per uso speciale" e veicoli definiti dall’articolo 54 del Codice della Strada "autoveicoli per trasporto specifico"e “autoveicoli per uso speciale”;
* le autovetture targate CD e CC.

Fanno inoltre eccezione, e quindi possono circolare, i seguenti veicoli accompagnati da adeguata documentazione:

* veicoli utilizzati per il trasporto di portatori di handicap e di soggetti affetti da gravi patologie documentate con certificazione rilasciata dagli Enti competenti, comprese le persone che hanno subito un trapianto di organi, che sono immunodepresse o che si recano presso strutture sanitarie per interventi di urgenza;
* veicoli utilizzati per il trasposto di persone sottoposte a terapie od esami indispensabili o dimesse da Ospedali e Case di cura in grado di esibire relativa certificazione medica o prenotazione o foglio di dimissione. Per il tragitto percorso senza la persona che deve essere sottoposta a terapia od esami indispensabili o che deve essere dimessa è necessario esibire adeguata documentazione o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (auto- dichiarazione); inoltre è necessario esibire dichiarazione sostitutiva atto di notorietà (autodichiarazione) nella quale il conducente dichiari il percorso el'orario;
* veicoli utilizzati da operatori sanitari e assistenziali in servizio con certificazione del datore di lavoro o dell’Ente per cui operano che dichiari che l'operatore sta prestando assistenza domiciliare a persone affette da patologie per cui l'assistenza domiciliare è indispensabile; veicoli utilizzati da persone che svolgono servizi di assistenza domiciliare a persone affette da grave patologia con certificazione in originale rilasciata dagli Enti competenti o dalmedico di famiglia;
* veicoli utilizzati da medici e veterinari in visita domiciliare con medico a bordo munito di tessera dell' Ordine professionale; veicoli utilizzati da medici e operatori sanitari in turno di reperibilità nell'orario del blocco;
* veicoli utilizzati da farmacisti con turno di apertura nella giornata;
* veicoli utilizzati per il rifornimento urgente di medicinali;
* veicoli utilizzati da lavoratori con certificazione rilasciata dal datore di lavoro, quando dalla stessa risulti un orario di inizio o fine turno, al di fuori degli orari di servizio dei mezzi di trasposto pubblico; veicoli dei lavoratori con certificazione rilasciata dal datore di lavoro, quando dalla stessa risulti che la sede lavorativa o l'abitazione del lavoratore non sono normalmente serviti da mezzi pubblici di trasporto;
* veicoli per il trasporto di pasti per il rifornimento di mense ospedaliere, case di riposo per anziani o strutture sanitarie ed assistenziali;
* veicoli in dotazione di Enti Locali, dello Stato, delle Aziende e degli Enti di servizio pubblico solo per emergenze o obblighi di 1egge; veicoli utilizzati da funzionari pubblici per le attività connesse alle consultazioni elettorali muniti di attestazione del Dirigente responsabile del servizio; veicoli utilizzati da rappresentanti dei movimenti e partiti politici interessati dalle consultazioni elettorali, che rappresentano carattere di inderogabilità per comprovate esigenze non rinviabili, muniti di permesso rilasciato dalla Polizia Locale previa presentazione di adeguata documentazione;
* veicoli utilizzati dall’Autorità Giudiziaria, dagli Agenti e Ufficiali di PoliziaGiudiziaria in servizio e con tesserino di riconoscimento;
* veicoli al servizio di testate televisive e per riprese cinematografiche con a bordo i mezzi di supporto, di ripresa, i gruppi elettrogeni, i ponti radio ecc.;
veicoli utilizzati da operatori radiofonici o da giornalisti muniti di tesserino rilasciato dall'Ordine;
* veicoli, riconoscibili dalla livrea, utilizzati da lavoratori che stanno rispondendo a chiamata in reperibilità e di artigiani della manutenzione e della assistenza per interventi tecnico-operativi urgenti e indilazionabili;
* veicoli o mezzi d'opera per i quali sono state precedentemente rilasciate autorizzazioni dai Settori comunali competenti o autorizzati con nulla osta della Polizia Municipale per quanto concerne le operazioni di trasloco che prevedono occupazione di suolo pubblico;
* veicoli di imprese che eseguono lavori urgenti per conto del Comune o per conto di Aziende di sottoservizi, forniti di adeguata documentazione dell’ Enteper cui lavorano;
* veicoli delle Associazioni o Società sportive appartenenti a Federazioni o Enti di promozione sportiva affiliate al CONI o altre Federazioni riconosciute ufficialmente utilizzati per manifestazioni che si svolgono nella giornata;
* veicoli utilizzati da iscritti alle stesse con dichiarazione del Presidente indicante luogo e orario della manifestazione sportiva nella quale l’iscritto è direttamente impegnato;
* veicoli utilizzati da arbitri o direttori di gara o cronometristi con dichiarazione del Presidente della rispettiva Federazione indicante luogo e orario della manifestazione sportiva nella quale l'iscritto è direttamente impegnato;
* veicoli utilizzati dai partecipanti alle funzioni relative a battesimi e matrimoni e alle Sacre manifestazioni, purché forniti di adeguata documentazione (sarà sufficiente esibire gli inviti o le attestazioni rilasciate dai ministri officianti);
* veicoli di incaricati dei servizi di pompe funebri e trasporti funebri;
* veicoli di ministri di culto di qualsiasi confessione nello svolgimento delle proprie funzioni;
* veicoli utilizzati dai venditori ambulanti con autorizzazione ad occupare suolo pubblico valida di domenica, in possesso di regolare licenza ambulante e occupazione suolo pubblico rilasciato dal Settore competente;
* veicoli utilizzati da edicolanti di turno;
* veicoli utilizzati per la consegna a domicilio di fiorai, ristoratori e pasticceri.

Si potrà circolare liberamente nei tratti autostradali, svincoli di accesso e di uscita, strade statali e provinciali, tratti di strade di collegamento tra gli svincoli autostradali ed i parcheggi posti in corrispondenza delle stazioni periferiche dei mezzi pubblici, tratti di strade di collegamento tra il confine comunale e i seguenti parcheggi periferici:

a) Cascina Gobba: Via Milano (Cologno M.) e S.S. 11 Padana Superiore;
b) Forlanini: Viale E. Forlanini;
c) San Donato1 e 2: S.S. 9 Via Emilia, S.S. 415 Paullese;
d) Bisceglie: Via Pertini, Via Parri fino al parcheggio Bisceglie;
e) Lampugnano: Cavalcavia Ghisallo, Sottopasso Kennedy, Via Sant’Elia fino all’imbocco con Via Natta;
f) Molino Dorino e San Leonardo: Nuova bretella Settimo Milanese – Molino Dorino, Via Gallarate fino all’intersezione con la carreggiata congiungente Via Appennini, Via Appennini fino all’incrocio con Via Borsa, Via Borsa fino al parcheggio San Leonardo;
g) Famagosta: Via del Mare fino al parcheggio Famagosta;

inoltre:

* tratto stradale di Via Giuseppe Ripamonti,(compreso tra il confine con il Comune di Opera e la Via Gagini (capolinea tram 24)di collegamento tra lo svincolo della SS 412 della Val Tidone ed i parcheggi posti in corrispondenza delle stazioni periferiche dei mezzi pubblici;
* tratto stradale compreso tra le Casine Guascona e Guasconcina ed il capolinea dell’autobus n. 63 in Via Jemolo e più precisamente: Via Guascona – Via Martirano (tratto compreso tra Via Guascona e Via Assiano)- Via Assiano (tratto compreso tra Via Martirano e Via Mosca) – Via Jemolo (tratto compreso tra Via Moltoni e Via Assidano).

Per motivi di sicurezza ed ordine pubblico legati a specifiche e sopraggiunte circostanze (ad es. eventi sportivi presso lo Stadio Meazza), si provvederà ad integrare i tratti stradali con un apposito provvedimento.

Inoltre ulteriori deroghe a quanto previsto nel provvedimento possono essere autorizzate dal Comandante della Polizia Locale in caso di un’ evidenza eccezionale e documenta.

  • shares
  • +1
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: