San Valentino a Milano: dritte per la cena a casa

cena a casa san valentino milanoUpdate 10-2-2012 - Qui la guida di 02blog al San Valentino 2012 a Milano.

Eccoci qui, terzo post della serie San Valentino a Milano: questa volta però non si esce dalle mura domestiche. Dopo i motel, dopo i ristoranti, si fa tutto in casa: in cucina. Già, perché oggi vogliamo provare a darvi qualche suggerimento per tirare fuori dal cilindro una cenetta per due più che dignitosa spendendo il giusto.

Se non vi sentite pronti, se non cucinate sempre, se non avete confidenza con i fornelli, niente paura: nessuno sa mai far niente prima di imparare, questa è un'ottima occasione per fare qualche esperimento. E poi se in passato ce l'ho fatta io, può davvero farcela chiunque. Vediamo un po': facciamo come se si dovesse partire da zero per questa cena. Avete solo una casa e una cucina.

Delle sedie, un tavolo, un allacciamento alla rete dell'acqua e del gas, un lavandino con quanto serve per lavare quel che sporcherete. Il resto? Dovete comprare tutto! Dalle posate ai piatti, passando ovviamente per il cibo e il vino che berrete...

Per prima cosa, fate un elenco. Io amo gli elenchi, passo le giornate a riempire la mia agenda delle cose da fare, poi quando le "chiudo" ci tiro sopra una riga a penna. E' un piacere perverso che più cresco, più peggiora: nel senso che quel piacere aumenta. Che cosa vi serve per una cena in due come si deve?

1) Tovaglia, tovaglioli
2) Bicchieri (un paio da vino, un paio per l'acqua)
3) Piatti (due piani e due fondi)
4) Posate
5) Pentola pasta
6) Pentolina in terracotta per il sugo
7) Piastra
8) Tagliolini
9) Pesce
10) Dolce

Avete tempo per fare un salto all'Ikea? Trovatelo quel tempo, perché può essere la svolta per partire bene spendendo una scemenza. Poi lì andate a vostro gusto, e le variazioni di gusto faranno fluttuare il prezzo. E se non avete voglia o tempo di andare fino a Corsico o Carugate?

Il forum Rispendo del Corriere segnalava interessanti outlet di casalinghi a Milano. Il post è stato pubblicato un paio d'anni fa, date un colpo di telefono prima che qualcuno dei negozi qui sotto abbia chiuso nel frattempo.

- Emporio Casa Cucina (...) ha più sedi, tra cui quella in via Cesare Correnti 14, tel. 02-39661142 (...)

- I Mercanti, interno in via Mauro Macchi 32, tel. 02-6696638 (...)

- Outlet del Kasalingo (...) è presente anche in piazza Argentina 3, tel. 02-67020002

- Medagliani, in via Razza 8, tel. 02-66987073 è il regno della ristorazione professionale, indicato a chi ha l'hobby dei fornelli. L'ingrosso, aperto anche al pubblico, ospita più di 7.500 referenze. Oltre ai comuni generi per cucinare, sono qui di scena miriadi di curiosità, perlopiù introvabili altrove

- Settimocielo è l'outlet della prestigiosa azienda tedesca Rosenthal: si trova proprio al confine tra Milano e Sesto San Giovanni (MI), in via Cesare da Sesto 1, tel. 02-26229931 (...)

Ok, a questo punto abbiamo risolto i primi sette punti del nostro elenco: spesa complessiva? Variabile a seconda dei pezzi di corredo della cucina che vi mancano. Ora passiamo al vino: se siete già esperti, ve la caverete benissimo da soli. Non ne sapete nulla? Nessun problema...

Su l'Espresso c'è una guida interattiva ai prodotti col miglior rapporto qualità-prezzo. Sulle Pagine Gialle molte enoteche milanesi: non avete tempo o voglia di spulciare la guida o l'elenco di enoteche? Se volete andare sul sicuro passate dalla Drogheria Radrizzani in viale Piave 20 e fatevi consigliare.

Per una volta, vogliamo spenderli 15 euro per una bottiglia già più che decorosa? Massì dai. Poi c'è il punto di domanda fondamentale, ovvero: che si mangia? Si mangia pesce: e si esagera, diciamo che si parte con un ragù di totani, per proseguire con gamberoni, trancio di spada e seppie alla griglia. Al dolce ci pensiamo poi.

Per la pasta, avete l'imbarazzo della scelta, ma per il pesce dove rifornirci? il mio fidato pusher di prodotti ittici è il pesciaio di via Sammartini 68, Pesce Vivo (tel 02-67071168). Nella stessa via c'è anche un'altra pescheria che non ho mai collaudato però. Diciamo che lì ve la potete cavare sui venticinque euro, anche meno: siete in due, mica un reggimento.

Attenzione però: perché San Valentino quest'anno cade di lunedì, e lunedì è un pessimo giorno per il pesce, visto che la domenica non viene consegnato. Molte pescherie sono chiuse: rischiate di dovervela cavare con surgelati o gdo... fate un salto sabato magari, e iniziate a pensare di anticipare il San Valentino a domenica.

Bene: a questo punto siete pieni di materia prima che dovrete cucinare. Il web negli ultimi anni è un pullulare di ricettari, io vi segnalo Gustoblog con una serie di articoli sul pesce spada, la ricetta del ragù di totani, i gamberi alla piastra invece su Le Coin Gourmand.

A questo punto il dolce: avete voglia di farlo da zero? Farete un figurone. Non avete voglia di fare nulla? Fate un salto che so, all'ottima Pasticceria Martesana in via Cagliero 14, oppure restando a Milano nord da Vinti in via Val Maira o da Vailati, più centrale, in via Vitruvio.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: