25 aprile 2012 a Milano il Teatro Smeraldo chiude, al suo posto il secondo Eataly milanese

Eataly_insegna

Abituatevi a questo logo – sì, c'è già a Milano –, lo vedremo presto al posto di una sigla (e di una realtà) storica della nostra città. Il 25 aprile dell'anno prossimo lo Smeraldo probabilmente chiuderà e l'edificio muterà nome e destinazione d'uso. Ricordate fine settembre 2010? Avevamo riportato una notizia del "Corriere" a proposito delle grosse difficoltà che minacciavano l'attività della struttura.

Ieri il "Sole 24 ORE" in un breve articolo – lo trovate cliccando qui – conferma tutto, anzi svela il destino di una delle sale teatrali più capienti d'Italia per numero di posti, lo Smeraldo diventerà, rullo di tamburi… il settimo punto vendita Eataly in Italia, nel mondo ce ne sono altri cinque sparsi tra USA (uno a New York) e Giappone (quattro a Tokyo). Eh? Scusa? Che roba è sto Itittalli? Che fine fa il nostro teatro?

Eataly è un'idea del piemontese Oscar Farinetti – sempre sul "Sole 24 ORE" quest'articolo riassume la sua intuizione imprenditoriale: cibo d'alta qualità proposto in modo pop alla gente normale, se preferite sentirla dalla sua voce c'è invece questo video su You Tube realizzato da ItaliaSquisita – una sorta di supermercato/ristorante, se volete capire cos'è fate un salto in piazza Cinque Giornate. Sembra tuttavia che il palco ospiterà ancora spettacoli e concerti…

Foto | singingbeagle by Flickr

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: