Vivere senza patente a Milano: bici, mezzi e car sharing

ford capri patente a milano

Il 12 febbraio mi è scaduta la patente, era già passato un decennio: se penso alla frenesia di allora, dei diciotto anni, quando mi sembrava una questione di vita o di morte prenderla mi viene un po' da ridere. In quel tempo della macchina tendi a vedere solo i risvolti piacevoli.

Le code? Non le hai mai fatte. L'assicurazione? Ignori bonus, malus e classi. I tagliandi? Tsk: anche lì, non hai idea di nulla, hai in mente forse solo quelli del motorino. Ancora non sai nulla, come è giusto che sia. Poi prendi la patente, e vai avanti per dieci anni senza pensarci.

Passi dalla post-adolescenza all'età adulta, dallo studio al lavoro, dal muoverti tendenzialmente per fare cose piacevoli, a muoverti in macchina per fare percorsi ripetitivi, noiosi, identici tutto l'anno. E quella cosa che qualche anno prima ti sembrava fantastica inizia a piacerti un po' meno...

Finché non comincia - parlo per me naturalmente - a infastidirti un po': ti danno fastidio le code, ti dà fastidio restare bloccato, ti danno fastidio i conti del meccanico per il tagliando, i treni di gomme da cambiare, i piccoli e grandi problemi di manutenzione che inevitabilmente comporta un veicolo a motore.

E quindi inizi a muoverti coi mezzi o in bici. Se si vive in due, senza figli, è una soluzione accettabile. Il problema - problema per modo di dire - è che poi la macchina inizi a usarla sempre di meno. Esperienza personale: ormai la uso solo il weekend o se c'è da muoversi per un viaggio lungo di lavoro.

In settimana, mai, neanche per uscire di sera: sempre bici, se piove come oggi coi mezzi. Settimana scorsa ho fatto un giro di mail tra noi autori per capire come la vedessero anche gli altri, e ho scoperto che siamo arrivati tutti più o meno alle stesse conclusioni.

Giovanni ha buttato il sasso nello stagno, a tema patente:

Si può vivere senza? Sarebbe interessante capire se Milano ti permette il lusso di non avere la patente

e subito è partito un thread interminabile in cui bene o male tutti spiegavano il loro esercizio di mobilità creativa. Tanta bicicletta, tanti mezzi pubblici, un po' di car sharing.

Ps: se anche voi dovete rinnovare la patente, ho fatto un paio di telefonate settimana scorsa, queste le cifre indicative. Rinnovo: 60 euro, rinnovo e sostituzione patente in caso di usura o danneggiamento: 120 euro, visita medica: 25 euro. Ho pagato e rinnovato, alla fine può sempre capitare un'emergenza in cui la macchina serve, ma senza che mi uscisse di testa la domanda: si può vivere a Milano senza patente?

Informazioni utili le trovate sul sito ACI: informazioni su documenti e pratiche auto, qui tutte le sedi milanesi.

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: