Apicella all'Arcimboldi: concerto annullato, un solo biglietto venduto

apicella arcimboldiChi non conosce Mariano Apicella, coautore insieme a Berlusconi di pezzi involontariamente comici come Napoli nel cuore e Meglio ’na canzone - qui un promo incredibile su Orrorea33giri - nonché "colonna sonora" ufficiale delle serate del premier? Probabilmente nessuno, eppure il povero menestrello di corte non sembra avere molto appeal sul pubblico, almeno sui milanesi.

Il suo concerto a Milano, infatti, previsto per il 10 marzo nella "sala grande" del Teatro Arcimboldi – che non sarà il mitico Palace Hotel dei Blues Brothers, ma che con i suoi 2400 posti non è così facile da riempire – è stato annullato, a quanto pare, per un clamoroso flop nelle prevendite della serata, un flop che ha segnato l'imbattibile minimo storico di una prevendita.

Il menestrello di corte del XXI secolo, l'ex posteggiatore di clienti al ristorante che ha fatto fortuna a colpi di duetti con Silvio Berlusconi, questa volta sembra aver fatto proprio un buco nell'acqua, dunque. Ma la causa dell'annullamento potrebbe non essere semplicemente l'assenza di pubblico: anche se già quello, insomma, non è un problemino da poco se devi fare un concerto.

L'altra motivazione plausibile potrebbe essere la paura del cantante di incappare in forti contestazioni popolari dovute alla tempesta scatenata da Ruby e dalle sue colleghe, tempesta che non ha risparmiato il cantante napoletano, reo di essere stato la colonna sonora vivente dei festini di Arcore, i cui dischi farciti di soldi potrebbero essere stati fisicamente le buste paga delle ragazze.

Detto ciò il problema rimane: chi sarà il misterioso e unico spettatore pagante.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: