Weekend fuori porta - La cura delle acque ad Acqui Terme

Acqui terme
Riprende in grande stile il tour di 02blog alla ricerca di luoghi dove trascorrere un fine settimana diverso dal solito, alla ricerca di arte, natura, cultura, benessere e curiosità, ma sempre in un raggio relativamente prossimo alla città di Milano, che non ci obbliga a trascorrere la maggior parte del nostro tempo seduti in automobile. Questo weekend abbiamo scelto un luogo dove dimenticare il freddo dell'inverno e lasciarsi solleticare dal tepore delle acque termali e, perché no, dalla buona cucina.

A pochi chilometri da Milano infatti ci sono numerosi luoghi dove grandi e confortevoli Spa offrono servizi di relax a stressatissimi cittadini alla ricerca di un'oasi di quiete, ma difficilmente queste lo fanno grazie alla presenza di vere sorgenti termali. Acqui invece, come dimostra la Bollente, ovvero la fontana di acqua a 70° attiva costantemente, nella piazza centrale della città, gode naturalmente di decine di fonti di acque che grazie alla grande attività geotermica del sottosuolo può offrire cure mediche oltre a quelle di benessere.

Attorno agli stabilimenti delle terme Regie (per cure anche convenzionate con le Asl) esistono diverse opportunità per godersi dei bagni termali per il puro scopo di trovare il giusto equilibrio psicofisico, da pochi mesi in particolare è attivo il Lago delle sorgenti, con un'acqua dall'altissimo contenuto minerale, circa 2.500 mg/litro, classificata come sulfureo-salsobromojodico.

Un percorso di alcune ore tra jacuzzi, acque termali, bagni turchi e saune mettono sicuramente un certo appetito, così una volta tornati nello splendido centro storico di Acqui basterà trovare la piccola Via Giuseppe Mazzini dove c'è l'imbarazzo della scelta tra ristoranti con menù ricchi di piatti tipici come la farinata, la bagnacauda e la trippa come l'Antica Osteria da Bigat o La Farinata.

Per raggiungere Acqui da Milano è sufficiente prendere l'autostrada in direzione Genova, imboccare la bretella che porta verso la A26 e uscire ad Alessandria, da cui in meno di 20 minuti si arriva nel cuore dell'antica città, accolti dai resti di un antico acquedotto romano.

Foto | Diario di viaggio

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: