Cinema Ariosto - Prova lo spray al peperoncino e semina il caos

spray
Sembrava una leggenda metropolitana. Stamattina sui principali social network rimbalzava una notizia curiosa sulle bacheche di molti amici cinefili. A quanto pare ieri sera presso il cinema Ariosto deve esserci stato un momento di panico durante la proiezione di Hereafter l'ultimo, paranormale, film del grande Clint Eastwood, ma si è presto capito che non centravano fantasmi e apparizioni. La colpa è di una bomboletta di spray al peperoncino, rimedio antiviolenza che sembra diventato una necessità primaria (anche grazie alle strategie del terrore di certi politici locali). Così un'anziana signora seduta nel cinema del film ha deciso di provarne una spruzzata in attesa dell'inizio prova al cinema.

E' bastata una piccola nuvoletta di gas a creare il panico, secondo quanto hanno raccontato i testimoni, l'aria si è fatta immediatamente irrespirabile e si è scatenato un fuggi fuggi generale. La gente in coda per acquistare i biglietti ha subito pensato a un incendio, ma non c'era fumo. La sostanza urticante ha irritato gli occhi dei presenti costringendoli a uscire alla ricerca di aria fresca. La signora non sarebbe stata attaccata da un malintenzionato, ma pare avrebbe voluto solo verificare che la bomboletta acquistata funzionasse effettivamente. A quanto pare ha funzionato anche troppo bene.

Se ve lo steste chiedendo, la proiezione del film è stata poi effettuata, anche se con parecchio ritardo. I gestori del cinema Ariosto hanno infatti chiamato le autorità, non tanto per scongiurare un attacco terroristico (come probabilmente sarebbe successo in America) ma per prestare soccorso a eventuali clienti che fossero colti da reazioni allergiche, che avrebbero potuto essere estremamente dannose. I carabinieri e il 118 hanno portato soccorso a chi ne ha fatto richiesta e la signora che ha causato l'incidente è stata identificata, sebbene non sia scattata nessuna denuncia. Dopotutto l'imbarazzo che probabilmente prova in questo momento nell'essere protagonista di una storia del genere è ben maggiore, ma abbastanza da farle lasciare a casa la bomboletta alla prossima proiezione?

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: