Car sharing Milano: da oggi il servizio costa di più


Parlo da utente. Comodo, veloce, caro. Sì, caro. Lo era prima, oggi lo è ancora di più. Da febbraio infatti sono aumentate le tariffe del Servizio Guidami, il Car Sharing gestito da Atm. Qua vi raccontiamo come funziona. Per l'aumento della benzina, come potete leggere sull'impression della mail che Atm ha mandato agli abbonati, la tariffa oraria di una Cinquecento o di una Ypsilon sale da 2,20 a 2,40 euro; il conto di una Prius, una MiTo e una Giulietta lievita da 2,60 a 2,80 euro.

La protesta monta tra gli utenti che sono quasi raddoppiati negli ultimi due anni (più 80 per cento). C'è da dire che i prezzi erano fermi dal giugno del 2009 quando il servizio era gestito da Legambiente e si chiamava Milanocarsharing. "Ma i costi del carburante sono saliti del 25 per cento e l'Iva è passata dal 20 al 21", si giustifica Atm. Mi segnalano inoltre che slitta dalle dieci di sera a mezzanotte l'ora d'inizio della fascia notturna (che costa la metà), inoltre si estende ai giorni feriali i pacchetti di bonus-weekend. Dopo il salto tutti gli adeguamenti e le nuove tariffe:


  • shares
  • +1
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: