Referendum Milano Sì Muove giugno 2011: il secondo quesito, spiegato per bene

milano sì muove referendum milanoIl prossimo weekend si torna alle urne: il 12 e 13 giugno infatti si vota sia per i quattro referendum abrogativi nazionali - trovate uno spiegone su Polisblog quesito per quesito - sia per i cinque referendum di indirizzo proposti da Milano Sì Muove. Settimana scorsa avevo iniziato a fare il punto sul primo quesito, oggi vediamo il secondo. Intanto, ricapitoliamo.

Che cos'è Milano Sì Muove? Sono cinque quesiti "verdi", tutti centrati sulle politiche ambientali milanesi del futuro. La principale differenza con la consultazione nazionale, oltre al tipo di consultazione - una abrogativa, l'altra di indirizzo - è il quorum. Più basso: a Milano è fissato al 30% degli aventi diritto, a livello nazionale al 50%, mentre per votare è sufficiente avere compiuto diciotto anni e presentarsi al seggio con un documento di identità valido e la tessera elettorale.

Ricordiamo anche gli orari per votare, identici a quelli delle comunali: domenica 12 giugno dalle 8 alle 22 e lunedì 13 giugno dalle 7 alle 15. Dopo il salto, vediamo meglio il secondo quesito, che in estrema sintesi si può riassumere così: "Raddoppiare gli alberi e il verde pubblico e ridurre il consumo di suolo". Come non essere d'accordo?

referendum milano sì muove verde pubblico

Ed ecco il testo integrale del quesito:

“Volete voi che il Comune di Milano adotti tutti gli atti ed effettui tutte le azioni necessarie a: ridurre il consumo di suolo destinando almeno il 50% delle grandi superfici oggetto di riqualificazione urbanistica a verde pubblico ed escludendo l’assegnazione di diritti edificatori a fronte della realizzazione di “servizi” che comportino consumo di suolo; preservare gli alberi e le aree verdi esistenti; garantire il raddoppio del numero di alberi e dell’estensione e delle aree verdi e la loro interconnessione entro il 2015, assicurando che ogni residente abbia a disposizione un giardino pubblico con aree attrezzate per i bambini a una distanza non superiore a 500 metri da casa?”

Per l’intervento è prevista una spesa massima aggiuntiva rispetto a quanto già iscritto a bilancio comunale pari a 20 milioni di euro all’anno per un triennio da inserire con apposita variazione di bilancio o comunque nel primo bilancio utile, che sarà coperta mediante gli oneri di urbanizzazione relativi alle aree di intervento e mediante la tariffazione progressiva, al di sopra del normale consumo domestico individuale, nei servizi pubblici locali relativi all’uso di risorse ambientali scarse (come il servizio di fornitura idrica e la raccolta di rifiuti indifferenziati), nonché mediante sponsorizzazioni e coinvolgimento dei cittadini, anche seguendo il modello applicato alle aiuole dall’associazione “verde in comune” .

Che dire? Qui ci sono ancora meno eventuali dubbi, rispetto al primo quesito - che magari poteva indisporre commercianti o soggetti abituati ad accedere in auto alle zone centrali della città - mi sembra interessante il punto in cui il quesito afferma "garantire il raddoppio del numero di alberi e dell’estensione e delle aree verdi e la loro interconnessione entro il 2015". Sarebbe bello, ci mancherebbe.

Anche perché verso l'Expo 2015 sarebbe un ottimo biglietto da visita un territorio urbano ridisegnato in questa maniera. Certo, pensando agli interessi in gioco con l'Expo 2015 - interessi legati soprattutto al cemento, sembra difficile immaginare una Milano con gli alberi raddoppiati da qui a quattro anni. Poco chiaro il secondo paragrafo, in cui si spiega come verrebbe finanziata l'operazione.

Il punto in cui si legge

sarà coperta mediante gli oneri di urbanizzazione relativi alle aree di intervento e mediante la tariffazione progressiva, al di sopra del normale consumo domestico individuale, nei servizi pubblici locali relativi all’uso di risorse ambientali scarse (come il servizio di fornitura idrica e la raccolta di rifiuti indifferenziati)

è effettivamente complesso, non proprio alla portata di tutti.

(2/5, segue)

  • shares
  • +1
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: