Nuovo arredo urbano: il cartellone pubblicitario di via Amedeo. Quando la pubblicità invade la privacy


Passando in bicicletta non ho potuto fare a meno di notarlo. Si tratta del mostruoso monolite pubblicitario piazzato in via Amedeo, vicino all'incrocio con via Aselli, in zona Città Studi. Uno scempio, considerando il fatto che è davvero sproporzionato rispetto alla grandezza della strada. Non a torto i residenti di via Aselli 18, il palazzo ai piedi del monolite, hanno avviato una petizione per chiedere la rimozione immediata di questo bell'esempio di arredo urbano.

"Vergogna a chi concede questi spazi per simili scempi. Milano non merita questo trattamento" leggo nel foglio appiccicato sotto il cartellone della Clear Channel, che ufficialmente dovrebbe finanziare il servizio Bike-Mi (una contraddizione in termini il fatto che la mobilità sostenibile sia finanziata da una casa automobilistica?). Sicuramente cartelloni simili saranno stati piazzati in altre vie della città. Li avete per caso notati?

  • shares
  • +1
  • Mail
28 commenti Aggiorna
Ordina: