Milano aperta ad agosto 2011, la guida di 02Blog

guida milano aperta agosto 2011

Restate a Milano ad agosto? Siete in buona compagnia: non alludo alla mia ovviamente, ma non sarete certamente i soli in città. Ho provato a mettere giù una piccola guida per i milanesi che non partono, e vagheranno per strade deserte e senza traffico.

C'è un po' di tutto nella guida di 02Blog per l'agosto a Milano: eventi, idee, flaneurismi, negozi e supermercati aperti ad agosto, ristoranti aperti, gite fuori porta, concerti, e anche idee per i bambini e gli animali. Insomma, più o meno tutto quello che mi è venuto in mente potrebbe essere utile.

Ho cercato di mettere insieme fino a dieci spunti per categoria, in altre era obiettivamente impossibile. Li trovate tutti dopo il salto - ovviamente c'è molto altro, è una guida potenzialmente infinita, quella sul "cosa fare ad agosto a Milano"...

Eventi

Il 15 agosto c'è la Festa in piazza del Cannone. Leggendaria, semplicemente leggendaria: età media altina, ma è un'esperienza che ogni milanese ad agosto dovrebbe provare. Sono le Vacanze di Milano, partono il 7 e si chiudono il 21 agosto, si svolge tutto nei pressi del Parco Sempione e in piazza del Cannone. Il Comune spiega che si tratta di "attività diurne di animazione per anziani, bambini, famiglie", gli orari sono quelli qui sotto

10.00 - 12.00 - Ginnastica dolce e tornei di dama/carte/bocce
16.00 - 18.00 - Animazione ludico/culturale

15 agosto - EVENTO SPECIALE
20.30 - 23.30 - Serata danzante con musica live

Sempre il Comune segnala I giovedì al parco. Il 4, 11, e 25 agosto rispettivamente al Parco Formentano - è quello di largo Marinai d'Italia - a Villa Litta e al Parco Montanelli - cioè i giardini di via Palestro - ci sarà un po' di tutto. Sembrano eventi e serate adatte a chiunque. Il giorno 11 a Villa Litta potrebbe essere carino da sentire - dalle 20 alle 21 - il quartetto di sassofoni delle Scuole Civiche. Altri eventi, orari e programmazione nel quote qui sotto

4 agosto
Parco Formentano (L.go Marinai d’Italia)
18.00 - 19.00 - Spettacoli per bambini
19.00 - 19.45 - Corso Yoga
20.00 - 20.30 - Corso Tai-Chi
21.00 - 22.00 - Letture (con azione scenica e musica dal vivo) in Palazzina Liberty
21.00 - 22.00 - Serata danzante a tema
22.30 – 23.30 - Africa racconta: fiabe popolari africane

11 agosto
Villa Litta
19.00 - 19.45 - Corso Yoga
20.00 - 20.30 - Corso di Tai-chi
20.00 - 21.00 - Scuole Civiche: Quartetto sassofoni
21.00 - 22.00 - Letture in sala di Villa Litta
22.15 - 23.15 - Improvvisazione teatrale

25 agosto
Parco Montanelli
18.00, 20.00 e 22.00 - Spettacoli di marionette
18.00 - 18.30 - Corso di Tai-chi
18.45 - 19.30 - Corso Yoga
1945- 20.30 - Corso "di corsa"
21.00 - 23.00 - Serata danzante

Non siete mai stati in cima al Duomo? Potrebbe essere la volta buona: per tutto agosto è possibile salire in cima alla cattedrale al prezzo di otto euro. Ci si può restare fino alle 22 e godersi anche il tramonto dalle guglie. Gli orari sono dal lunedì alla domenica dalle 17:45 alle 22.

Aperta da maggio in via Senato c'è una bella mostra che prosegue tutto agosto. È Memorie di Milano. Da Arcimboldo a San Carlo attraverso i libri e le stampe.

Libri e documenti dei Fondi antichi conservati dalla biblioteca, mappe e "gride" (gli avvisi del governatore) dell'Archivio di Stato di Milano, dipinti e stemmi della Veneranda Fabbrica del Duomo e del Museo di Milano e due video curati dal critico d'arte Philippe Daverio.

Plus: è anche gratis. Gli orari sono da martedì a domenica dalle 10 alle 18.

Passiamo al contemporaneo: e alla mostra dedicata a Pier Paolo Pasolini in Triennale. Inaugurata il 15 giugno scorso, terrà aperti i battenti fino al 28 agosto 2011. Le foto dell'allora venticinquenne Dino Pedriali raccontano gli ultimi anni di vita di uno dei più importanti intellettuali italiani di sempre. Di seguito gli orari della mostra, a ingresso libero: martedì e mercoledì dalle 10.30 alle 20.30, giovedì dalle 10.30 alle 23.30, venerdì dalle 10.30 alle 20.30, sabato dalle 10.30 alle 23.30, domenica dalle 10.30 alle 20.30.

Un altro gigante, lo scultore Pino Pedano, straordinario ebanista, è celebrato nei chiostri dell'Università Cattolica. L'esposizione delle opere è iniziata il 30 giugno scorso, proseguirà fino al 30 ottobre prossimo. L'assenza degli studenti universitari penso renderà la mostra più godibile. Gli orari sono dal lunedì alla domenica dalle 8 alle 21. Non conoscete Pedano? Fatevi un'idea delle sue opere sul suo sito.

E le stelle? Perché una sera non fate un salto al Planetario Ulrico Hoepli? C'è un programma interessantissimo per tutti i martedì e i sabato di agosto con osservazioni "stellari" guidate: insieme a Giovanni Turla, Monica Aimone, Massimo Mogi Vicentini, Mauro Arpino, Andrea Bernardinello e Fabio Peri.

Costa pochissimo - ingresso 3 euro, sotto i diciotto e oltre i sessant'anni 1,50 euro - e c'è anche l'aria condizionata. In genere gli eventi iniziano alle 18.30 e alle 21.30, se spulciate un po' il programma c'è anche qualche serata per bambini. Qui la pagina con programma completo sul sito del Planetario.

Se come me siete cresciuti gonfiando Smemorande all'inverosimile fate un salto a WOW Spazio Fumetto in viale Campania 12, dove sono in mostra le vignette di 27 anni di Smemo. Disegni originali di Altan, Vauro, Ellekappa, Lunari, Staino e altri. Gli orari sono dal martedì al venerdì dalle 15 alle 19, mentre il sabato e la domenica dalle 15 alle 20. Ingresso gratuito.

Se vogliamo alzare un po' il tiro invece, c'è il Codice Atlantico di Leonardo da Vinci alla Pinacoteca Ambrosiana. La mostra chiude l'undici settembre prossimo, per cui c'è relativamente tempo. Gli orari sono da martedì a domenica dalle ore 10 alle 18, mentre per la Sacrestia Bramantesca di S. M. delle Grazie solo il lunedì dalle ore 09.30 alle 13 e dalle 14 alle 18 e da martedì a domenica dalle 8.30 alle 19. Prenotazioni sul sito della Pinacoteca Ambrosiana.

Chiudiamo con una piccola perla che propone la Cineteca Italiana di piazza Oberdan venerdì 5 agosto alle 21.15, ovvero Oreste Pipolo, fotografo di matrimoni. Girato nel 1998 da un certo Matteo Garrone, che qualche anno dopo avrebbe firmato la regia di Gomorra.

Ve. 5 ago. (h 21.15)
Oreste Pipolo, fotografo di matrimoni
R.: Matteo Garrone. Sc.: Carlo Cresto-Dina. Mus.: Banda Osiris. Italia, 1998, col., 52’.
Oreste Pipolo è molto rinomato a Napoli per le sue foto di matrimoni. Un album fotografico realizzato da lui fa ormai parte della tradizione ed è considerato fondamentale per la buona riuscita di un matrimonio. Ma al di fuori del campo professionale, ci troviamo di fronte un altro Pipolo: una persona che, dopo trent’anni di professione, ne ha abbastanza e non riesce più a sopportare neanche la vista di un’altra coppia di fidanzati.

E a Ferragosto? Il Comune segnala che:

A Ferragosto rimarranno aperti tutto il giorno:

Castello Sforzesco | ore 9.30_17.30 (tranne Musei Rocchetta, mostra Sala del Tesoro)
Le mostre a Palazzo Reale – PAC – Rotonda di via Besana – Fabbrica del Vapore | ore 9.30_19.30
Galleria d’Arte Moderna | ore 9.30_17.30 (chiuso intervallo dalle 13.00_14.00)
Museo del Risorgimento e mostra “Donna è Sport” a Palazzo Moriggia | ore 9.30_17.30 (chiuso intervallo dalle 13.00_14.00)

Il Museo del Novecento resterà aperto con il consueto orario del lunedì, dalle ore 14,30 alle 19,30.

Direi che già qui non c'è di che annoiarsi, ma proseguiamo.

Idee

Restate a Milano ad agosto, ma avete lo stesso un paio di settimane o anche solo una di libertà dal lavoro? Ci sono un mucchio di idee se restate in città. La traversata di Milano l'anno scorso era stata una bella idea: ve la consiglio, uscite al mattino di casa e in cinque ore a piedi siete dall'altra parte della città. Macchina fotografica fondamentale, appunti idem, solitudine consigliata.

Nei commenti di un post di qualche tempo fa qualcuno ricordava le avventure adolescenziali in cui prendeva l'autobus senza sapere dove portasse. Perché non farlo ora? Salite su un autobus a casaccio e dirigetevi dove vi porta una linea che non conoscete. La deriva psicogeografica quel punto è dietro l'angolo: anzi, è lì che vi aspetta sotto la pensilina. Fate anche lì qualche foto: a me era venuta una mezza idea di fare qualcosa del genere sulla linea 90-91.

Altra idea che mi gira in testa da anni ormai è quella di un piccolo remake milanese - e senza infrazioni da galera del codice della strada - di C'était un Rendezvous, leggendario corto del 1976 di Claude Lelouch in cui un'auto attraversa da un capo all'altro una splendida Parigi all'alba. A Milano si potrebbe partire dal ponte di Sesto vicino al commissariato di via Fiume, e tagliare il centro da Milano nord fino al lato opposto, magari in Giambellino, che so, finendo in piazza Tirana.

Anni fa io e il buon Gianluca Longhi miravamo a tracciare una mappa di luoghi più a rischio estinzione di qualunque panda o tonno rosso: i cinema porno a Milano. Non se ne è mai fatto nulla, ma qualcuno ancora sopravvive. Chissà come sono questi luoghi peccaminosi un tempo popolarissimi, un tempo agognati fin dal diciassettesimo anno di età. Chissà chi li frequenta, che arredi ci sono... un pomeriggio di agosto potrebbe essere il momento buono per scoprirlo.

Prendo in prestito uno spunto di qualche tempo fa per riproporvelo, mica è andato a male: dovete avere superato i trent'anni, o esserci vicini, e avere cambiato quartiere (ma neanche per forza) prendete e fatevi un giretto al bar del liceo dove passavate per un cappuccio e una brioche al mattino, nel cortile dove giocavate da piccoli, nella piazzetta dove avete passato l’adolescenza. Incontratevi vent'anni prima: le cose sono andate come pensavate allora?

Passiamo alle idee per le quali ci si fa un po' di mazzo, ma che se svolte in solitudine e senza gente per casa possono diventare quasi divertenti. Imbiancate casa: questa è una buona stagione per farlo. Due gli aspetti importanti: se svolgete una professione sedentaria un po' di lavoro fisico non può farvi che bene, lavoro fisico che vanificherete bevendo Moretti e Von Wunster da 66cc a profusione come veri murazza. Aspetto ludico da non sottovalutare: la realizzazione dei cappellini a barchetta con i giornali vecchi.

Sgomberate il solaio, il box, la cantina. Da bambino non volevo buttare via niente. I miei genitori in quel caso erano equamente divisi in poliziotto buono e poliziotto cattivo: papà era per conservare tutto, mamma per buttare via tutto. Di conseguenza da adulto giaccio in una schizofrenia completa: la nostra cantina è un delirio nel quale persino i ladri non hanno voluto rubare niente - giuro, successo l'estate scorsa: speravo svuotassero, niente - mentre il box è abbastanza ordinato e vuoto. Pensateci: lo sgombero è una di quelle cose che c'è poco tempo per fare durante l'anno.

C'è tempo per imparare a cucinare ricette milanesi - in fondo siamo pur sempre su 02Blog. Se siete da soli e avete spedito moglie e prole al mare dai nonni c'è anche tutto il tempo per sbagliare. Magari la stagione non è proprio la migliore per la cassoeula, ma c'è parecchio di adatto alla stagione. Su Cucina Italiana ricette milanesi: molto interessanti i mondeghili, le polpette milanesi. Basta panini prosciutto cotto e salsa rosa in pausa pranzo! A settembre stupite i colleghi con un tupperware pieno di trippa.

Infine: se svolgete un lavoro stressante e con pochi tempi morti saprete bene che la cosa più importante di cui ci si riappropria in vacanza è la capacità di pensare a ritmi umani. Si rallenta: che poi non è rallentamento, quella è la velocità di crociera giusta, è per le restanti cinquanta settimane l'anno che non si ha mai il tempo per fermarsi. Sono quelle settimane l'errore: le due sono quelle giuste. In ogni caso, tutto questo è per arrivare al punto: potete anche non fare assolutamente nulla. Alla vostra testa andrà bene lo stesso.

Negozi e supermercati aperti

Il Comune ha messo online - anche se è un po' complicato da scovare - Milano Aperta d'Agosto 2011. C'è dentro tutto. Importante: se siete operatori commerciali e volete segnalare la vostra apertura agostana al Comune ed entrare nell'elenco andate su fareimpresa.comune.milano.it. Restando in tema di cosa resterà aperto e cosa chiuderà in questa estate milanese, se avete bisogno di un supermercato aperto una domenica di agosto c'è apertodomenica. Travolti da una sfiga lupoalbertiana vi ammalate mentre siete in ferie da soli a Milano? Qui le farmacie aperte.

Ristoranti e pub aperti (e chiusi)

Molti li trovate spulciando il motore di ricerca qui sopra, in ogni caso prendiamo spunto dalle nostre classifiche e vediamo chi tiene aperto, chi chiude, dove possiamo passare qualche sera d'agosto senza il patema d'animo di trovare la serranda abbassata. Pesce: Da Giulia in piazza Gramsci è aperto fino al 15 agosto. a'Riccione in via Taramelli tiene aperto fino al 12 agosto compreso, ma il Bistrot in Procaccini è aperto tutto il mese. Giapponese: Osaka in corso Garibaldi è aperto tutto il mese di agosto. Pizza: La Vecchia Napoli di via Giorgio G. Chavez 4 tiene aperto fino al 14 compreso, mentre Spontini - nei tre ristoranti - chiude solo le due settimane centrali. La Taverna di via Anzani è chiusa dal giorno 8 agosto compreso fino al 19. Carne: Don Juan, di via Altaguardia 2, resta aperto fino a mercoledì prossimo compreso, poi meritate vacanze. Mangiafuoco di via Pisacane 40 resta aperto fino a venerdì 5 agosto. Cucina tradizionale: la Trattoria Arlati, in via Alberto Nota purtroppo chiude presto, e va in ferie dal 6 al 31 agosto compresi. Volete bervi una birra? Occhio che il Birrificio di Lambrate chiude dal 6 agosto al 1° settembre. La Ratera invece chiude per ferie solo il 13, 14, 15 agosto.

Altri ristoranti aperti su MdB.

Gite fuori porta

Al solito qui il vate del fuori porta Carlo Prevosti saprebbe indirizzarvi meglio di me. Vi butto comunque fuori qualche consiglio: la diga di Cancano è un posto assolutamente incredibile. Pensateci: non è un viaggio brevissimo però, saranno almeno un paio d'ore e mezzo. Niente male anche Savogno, paese "abbandonato" che d'estate eufemisticamente si ripopola: è in Val Bregaglia, anche lì ci vuole un po' in macchina - e dopo c'è una bella scarpinata - ma ne vale la pena. Pensando ad altri luoghi dove sono stato, ci sono i dimenticatissimi laghi di Annone e Pusiano in Brianza, belli per giretti in macchina o in moto - e anche in bici, perché no - se volete osare un bagnetto nelle acque lacustri, si può fare (anche se la volta che mi ci sono tuffato ero osservato più o meno come un alieno). Se vi manca Consonno, la meravigliosa, derelitta e abbandonata Disneyland brianzola, fateci un salto: Consonno è un luna park abbandonato dagli anni sessanta in cima a una collina tra Como e Lecco.

Ma qui poco possono dire le mie misere esperienze a fronte della sapienza profusa in decine e decine di post sulla gita fuori porta.

Concerti

Agosto è un mese magro per chi resta in città e vuole sentirsi un concerto. Ma vediamo lo stesso, qualche serata interessante c'è: partiamo con il 3 agosto a Palazzo Mezzanotte, dove suona il Color Swing Trio: ovvero Paolo Alderighi, Alfredo Ferrario, Christian Meyer e un ospite speciale, Elio delle Storie Tese. Il tutto, male non fa, è anche gratis. Per informazioni chiamate lo 02-36550635, il concerto avrà i seguenti orari: 21.30 alle 23.30.

Poi: punti cardine dell'agosto in musica a Milano sono sicuramente il Carroponte - tutti gli eventi sul loro sito - io a mio gusto vi segnalo: i Nofx martedì 16 agosto - 15 euro - e una serata potenzialmente straniante - a meno che non siate peruviani - ovvero la Festa Nazionale del Perù sabato 13 e domenica 14 agosto. Non andateci a caso al Carroponte il 15, 20, 21, 22, 23, 28 e 29 agosto, perché non c'è niente.

Altro punto cardine dell'estate in musica milanese è il Magnolia: serata punk '77 mercoledì 10 agosto con I don't wanna holiday in the sun, il 15 la classica festa di Radio Popolare, venerdì 25 agosto serata con Brunori Sas. E di lì alla Magnolia Parade, storica tre giorni settembrina in riva all'Idroscalo, il passo è breve. Tutte le info su tutte le serate al Magnolia in agosto naturalmente sul loro sito.

Fino al 6 agosto c'è ancora qualche serata del Milano Jazzin Festival: info sulla loro pagina Facebook, o se siete pigri, nell'immagine qui sotto

mjf programma 2011

Bambini

C'è la salvezza: e si chiama Museo della Scienza e della Tecnica, che propone MuseoEstate 2011

da martedì a venerdì ore 10.00 – 17.30
sabato e domenica ore 10.00 – 19.00
lunedì 15 agosto apertura straordinaria dalle 10.00 alle 19.00

Trascorrete l’estate al Museo e scoprite due nuovi spazi pensati per accogliere tante diverse attività. Se volete rilassarvi, sfogliare libri o cataloghi, usare la connessione gratuita wifi disponibile a tutti, potete scegliere l’Area Lettura. Se invece volete partecipare a divertenti giochi e mettere alla prova le vostre abilità, potete optare per Museo in Gioco nello Spazio Olona, pensato per i più piccoli in compagnia delle loro famiglie. Durante la settimana vi aspetta un programma di visite guidate alla Galleria Leonardo e ai Trasporti, coinvolgenti esperimenti scientifici e incontri speciali con oggetti insoliti delle nostre collezioni.


Tutte le informazioni, i programmi e i dettagli sul sito del Museo.

Animali

L'anno scorso avevo scritto un breve post sulle pensioni per cani e gatti a Milano. Ma quello valeva solo per chi partiva: se restate a casa ad agosto e non lo mollate in pensione il vostro cane o il vostro gatto vi offrirebbero volentieri da bere. Volete portarlo in un parco dove non è mai stato? Qui la lista di tutti i parchi di Milano in cui potrete fare scatenare i nostri amici con il naso umido - qui la mappa delle aree cani del Comune di Milano. In ogni caso se vi viene in mente di partire all'improvviso, l'associazione Amici ha messo online un motore di ricerca che vi segnala le strutture disposte a ospitare i nostri amati quattro zampe.

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: