Arrivano gli elefanti a Milano, dal 16 settembre l'Elephant Parade colorerà le piazze meneghine

Avevate nostalgia delle vacche, pardon, mucche colorate che nel 2007 invasero Milano? Allora adesso beccatevi gli elefantini della Elephant Parade; vi ha dedicato un post Anna su artsblog (lo trovate qui) se volete conoscere i dettagli. In sintesi, dopo aver girato mezza Europa l’esposizione itinerante approda anche a Milano che, attraverso l’Assessorato alla Cultura, ha concesso il patrocinio all’evento, riconoscendone il grande valore artistico-culturale.

Che cosa si prefigge la Parade? Raccogliere fondi per la salvaguardia di questa specie. Una volta terminata l'esposizione pubblica le statue verranno messe all’asta, curata nientemeno che da Christie’s, durante "una scintillante serata di gala". Gran parte dei proventi raccolti sarà donata all’Asian Elephant Foundation. Ovvio che più alto sarà il valore artistico della stauta elefante d'autore e più alta sarà la somma raccolta.

Avete a cuore questi grandi mammiferi? Allora sceglietevi l'elefante che vi piace di più e mettete mano al portafogli. Non sopportavate la pagliacciata della Cow Parade (in questo momento a Austin, Texas) di quattro anni fa e pure questa non è che vi ispiri particolare simpatia? Portate pazienza. Anche gli elefantini andranno via tempo due mesi. Se guardate lo spot della Elephant Parade londinese qui sopra attenzione: intorno a 1'15" sono ripresi animali brutalmente uccisi.

Video | You Tube

  • shares
  • Mail