I ladri di rame nei cimiteri e la soluzione del Politecnico

La soluzione contro i furti di rame? Materiali intelligenti che riconoscano le impronte digitali e l'identità del ladro. L'idea - tutt'altro che balzana - arriva dal Politecnico e più precisamente da Marinella Levi, docente di scienze e tecnologie dei materiali della facoltà di Design. Nell'intervista video che trovate qui sotto, la prof spiega che esistono materiali che rispondono a stimoli luminosi (e quindi in grado di immagazzinare informazioni sul ladro, a quanto pare) con cui si potrebbero rivestire i cavi.

Quella dei furti di rame sta diventando una piaga sempre più diffusa, in città come in provincia, che non colpisce soltanto le linee ferroviarie o i cantieri. Proprio in questi giorni i carabinieri hanno arrestato a Melegnano una delle bande che prendevano di mira i cimiteri dell'hinterland. Cosa c'è da rubare ai morti? Ricchi bottini di statue, crocifissi e ornamenti possono essere rivenduti sul mercato del rame a caro prezzo. Almeno finche la Cina continuerà a stendere fili e cavi elettrici.

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: