L'assessore Majorino risponde a Davi, Milano città gay friendly? Perché no?

Greenwitch Village

Vi segnalo la presenza su You Tube di un'intervista a Pierfrancesco Majorino, assessore alle politiche sociali del Comune di Milano realizzata da Klaus Davi. Dura una quindicina di minuti e la trovate cliccando qui. Il tema discusso è quanto il turismo gay possa aiutare le stanche finanze della città (ultimamente è una proposta che rimbalza da Padova alla Toscana, quella delle città o regioni gay friendly). A Milano quartieri (e locali) mirati come il Greenwich Village di New York?

Majorino risponde alle domande di Davi: 1) no a quartieri ghetto 2) Sì a una Milano contro ogni discriminazione 3) Sia la stessa comunità omosessuale milanese a emergere per fare di Milano una metropoli come New York. Stuzzicato da Davi Majorino afferma invece rispetto al mondo degli stilisti che è tempo che dicano "quello che pensano e di svegliarsi su questo tema", abbandonando cioè ogni conformismo. Il resto dell'intervista spazia dall'Islam alla mafia a come regolare la prostituzione.

Quella del quartiere gay a Milano – esiste poi già non ufficialmente a Porta Venezia? Mah – pare essere una fissazione di Davi, sul blog del nostro network dedicato a tematiche omosessuali queerblog.it potete trovare un'intervista sempre a questo proposito di Davi a Giovanni Terzi, assessore alle attività produttive, politiche del lavoro e dell’occupazione nella giunta Moratti.

Foto | Greenwich Village / Spiterman by Flickr

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: