Piazza Affari e gli Indignados, parte da Milano l'onda italiana?

Indignati a Milano

In una Milano semiparalizzata dallo sciopero generale, siamo andati in Piazza Affari per vedere con i nostri occhi come è la situazione un giorno dopo i tafferugli che hanno visto alcune centinaia una cinquantina di manifestanti occupare lo spazio antistante a Palazzo Mezzanotte. Oggi il presidio è ancora vivo e controllato a vista da un nutrito numero di agenti, in divisa e non, che cercheranno ovviamente di evitare una seconda irruzione nelle stanze della finanza milanese.

Il movimento che supporta questa manifestazione è quello dell'Unione Sindacale di base ed è sostenuta da alcuni centri sociale cittadini. La situazione ora sembra calma, ma l'aria che si respira a quelle parti sembra promettere nuove turbolenze per il prossimo di alcuni potrebbe essere un'avanguardia di un movimento più grande che nel corso degli ultimi mesi ha infiammato in modo più o meno violento tutto il mediterraneo, compreso stati europei come la Grecia e la Spagna. Parte da Milano l'onda italiana?

Indignati a Milano
Indignati a Milano
Indignati a Milano
Indignati a Milano
Indignati a Milano
Indignati a Milano
Indignati a Milano
Indignati a Milano
Indignati a Milano
Indignati a Milano
Indignati a Milano
Indignati a Milano
Indignati a Milano
Indignati a Milano
Indignati a Milano

  • shares
  • +1
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: