Camparino Milano: i Ruggenti Anni ’20 interpretati da Matteo "Zed" Zamberlan

Blogo vi porta alla scoperta della prima serata dedicata alla storia di Campari nell'iconico Camparino. Protagonista dell’evento il bartender del Voy di Roma, Matteo "Zed" Zamberlan.

MOM_5779

Erano gli Anni ’20, i cosiddetti Anni Ruggenti, gli anni in cui le ragazze più disinibite dai capelli tagliati corti affollavano le sale da ballo; gli anni in cui dagli Stati Uniti si diffondeva il jazz e veniva pubblicato “Il Grande Gatsby”, opera letteraria di Francis Scott Fitzgerald che ben descrive il periodo e l’atmosfera di quegli anni.

Nel pieno centro di Milano, nello storico locale Camparino della Galleria Vittorio Emanuele II, Campari ha presentato un’esclusiva serata evento ispirata proprio a quelli Anni Ruggenti con un ospite di tutto rispetto, noto a livello internazionale: Matteo “Zed” Zamberlan, bartender del Voy di Ponte Milvio a Roma.

Tra le note di un grammofono che riporta agli anni che hanno preceduto l’epoca del Proibizionismo, e gli arredi tradizionali e ricercati dello storico e iconico Camparino, Matteo Zamberlan ha preparato davanti a una platea ammirata, diversi cocktail a base di Campari.

Parlando di Campari e mixology, Zamberlan risponde: “Campari è uno dei brand più vicini ai professionisti in questo settore e nello specifico all’arte della mixology; è infatti uno dei pochi marchi del beverage, che si dà molto da fare per i bartender. Negli ultimi anni la mixology è cambiata: come è successo per la cucina, anche la mixology si sta andando a semplificare. C’è stato un momento in cui si creava di tutto, con ingredienti di ogni tipo, adesso si è fatto un piccolo passo indietro, si è tornati agli ingredienti classici con qualche piccola variazione personale. E confermo che è un ottimo momento per la miscelazione italiana”.

E viene spontaneo chiedergli come si posiziona in questo settore Milano rispetto alle altre capitali internazionali, considerato che a brevissimo, Zamberlan lascerà l’Italia per affiancare Joe Bastianich nel suo locale a New York: “Expo sta dando una forte carica a Milano. A livello imprenditoriale nel settore dei locali e dei bar, Milano è molto avanti: c’è molta gente disposta a investire e a creare locali di qualità che fanno la differenza sul mercato. Milano è tranquillamente equiparabile alle grandi capitali europee come Londra, Amsterdam e Berlino”.

E questa sera, sempre al Camparino, Blogo vi segnala un altro appuntamento: un aperitivo che questa volta si ispirerà agli Anni '30! Vi aspettiamo.

Iniziativa realizzata in collaborazione con Gruppo Campari S.p.a.

Photo Credits: Mauro Crinella

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO