Il car sharing arriva nell'hinterland di Milano: ecco i comuni interessati

Novità per Car2Go ed Enjoy, ma soprattutto per Twist, che punta a diventare leader nei comuni della cintura.

Schermata 2015-06-16 alle 10.37.54

Era una mossa che si attendeva da un po', visto che tenere limitato il car sharing ai confini cittadini aveva fin troppe limitazioni. Prima di tutto, ormai ci sono alcuni comuni dell'hinterland, quelli della prima cintura, che sono praticamente inglobati nella città, senza soluzione di continuità e spesso e volentieri con tanto di fermate delle metropolitane, non aveva molto senso che non si potesse usare Car2Go o Enjoy per raggiungerli.

Inoltre veniva meno una delle necessità più importanti e delle modalità più utilizzate: il pendolarismo col car sharing. Fenomeno dimostrato dalla marea di "macchinette" che ci sono nei parcheggi di interscambio ma che non poteva essere sfruttato integralmente, ma semmai solo come complemento auto-metropolitana. Infine, la questione aeroporto: comodissimo arrivare a Linate col car sharing, non fosse che si trova fuori dai confini: problema superato.

Vediamo allora quali sono i comuni interessati da questo ampliamento per ognuna delle tre compagnie.

Car2Go: Assago, Pero, San Donato, Sesto San Giovanni. Senza aumento, però, del parco vetture.

Enjoy: Buccinasco, Corsico, Sesto San Giovanni, Settimo Milanese, Cesano Boscone, San Donato, Rozzano. Il parco sarà anche ampliato: se oggi ce ne sono 600, entro luglio saranno 900.

Twist: ai comuni già citati, si aggiungono anche Baranzata, Basiglio, Bollate, Bresso, Cernusco, Cinisello, Cologno Monzese, Cormano, Cornaredo, Cusago, Cusano, Opera, Rho, Segrate. Un passo importante per Twist, che spera evidentemente di diventare il leader dell'hinterland.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: