Come aiutare i profughi a Milano e dove portare gli aiuti

Il miracolo milanese ha portato addirittura a un eccesso di solidarietà. Il Comune chiede di smettere di portare aiuti in Stazione e concentrarsi sui centri di accoglienza in città.

Mentre la città vive uno dei momenti più drammatici che si ricordino per quanto riguarda l'emergenza immigrazione - tanto che Pisapia è arrivato a dire che "Milano ha fatto la sua parte" e a chiedere uno stop agli arrivi di profughi -, i milanesi riscoprono di avere, come da detto, il cuore in mano e hanno dato una bellissima prova di altruismo e accoglienza mentre tanti urlano il loro odio e la loro intolleranza nei confronti di chi scappa da guerra, fame e disperazione.

Addirittura l'assessore al Welfare Majorino ha parlato di "eccesso di solidarietà" chiedendo ai milanesi di smettere di portare aiuti in Stazione Centrale e di concentrarsi sulle altre strutture che offrono accoglienza ai profughi. Passiamo quindi rapidamente alle informazioni pratiche, guardando dove sono gli altri centri di accoglienza e di cosa hanno bisogno.

- Il centro di Farsi Prossimo Onlus di via Padre Carlo Salerio 51 ha bisogno di prodotti per bambini, in particolare pannolini, salviette e biancheria intima, e di scarpe da ginnastica.

- Il centro di via Corelli 28 ha bisogno di pannolini, vestiti per bambini e per donne. Per concordare la consegna è possibile scrivere a corellimilano.segreteria@gmail.com

- Il centro di Fondazione Progetto Arca Onlus di via Aldini 74 ha bisogno di biancheria intima (uomo, donna, bambino) e di prodotti per l’igiene.

- Il centro dei City Angels Italia di via Martinelli 57 ha bisogno di biancheria intima e vestiti estivi solo per uomini e di prodotti per l’igiene.

Nel complesso, le strutture impegnate nell'accoglienza profughi in città sono quelle di via Corelli (ex Cie), via Salerio (coperativa Farsi Prossimo - Caritas Ambrosiana), via Aldini e via Mabretti (Fondazione Progetto Arca), via Betti e via Saponaro (Fratelli di San Francesco), via Martinelli e via Pollini (City Angels) e Bresso (Croce Rossa).

ITALY-EUROPE-IMMIGRATION-REFUGEE

  • shares
  • Mail