Expo Milano 2015: i padiglioni dove si mangia gratis (o almeno spendendo poco)

Al padiglione turco, in quello statunitense o approfittando dei cibi di strada asiatici si può mangiare spendendo poco all'Expo. Ma c'è anche la possibilità di scroccare qualcosa gratis (niente di eccezionale, eh).

expo 2015 dove mangiare

Una cosa è certa: all'Expo 2015 si va soprattutto per mangiare e bere (alla faccia delle premesse e delle promesse sull'alimentazione sostenibile e via dicendo, rispettate da ben pochi padiglioni). E quindi, dopo aver speso una bella cifra per comprare il biglietto per l'Expo, tocca spendere altri soldi per procacciarsi le varie prelibatezze offerte nella miriade di ristoranti collegati padiglioni. Ormai è anche cosa nota come, peraltro, mangiare all'Expo non sia certo una cosa economica, per cui vale la pena di vedere quali sono i padiglioni in cui si mangia spendendo meno e anche dov'è possibile scroccare qualcosa completamente a gratis.

Il padiglione che sembra aver conquistato le simpatie di chi ci vuole mangiare senza svenarsi è sicuramente quello della Turchia, dove è possibile recarsi al ristorante Meydan e spendere circa 10 euro a testa riuscendo a mangiare non male. Altrimenti si può virare sul cibo di strada, specialità assolutamente asiatica e che infatti si può trovare al padiglione dell'Indonesia, dove c'è la possibilità di provare quattro specialità a dieci euro.

Sempre per dieci euro si può prendere una tradizionale tajine di pollo al padiglione del Marocco. In quello della Colombia si possono invece provare le empanadas a soli sei euro. Molto interessante anche l'offerta del padiglione Argentino (che ci è stato più volte consigliato) dove i panini con l'asado costano solo 6 euro e dove, se invece volete riempirvi, si può prendere la parillada mixta a 20 euro.

Con circa 12 euro potete invece mangiare un panino o un hamburger accompagnato da un'ottima birra al padiglione dell'Olanda. E sempre in tema di birra, inevitabile fare un salto al padiglione del Belgio, dove con 6 euro vi saranno offerte anche le classiche patatine.

Il Corriere della Sera aggiunge a questi consigli: Hamburger pomodoro e insalata a 8 euro al padiglione Usa; Curry giapponese riso e verdure a 8 euro al padiglione Giapponese; Cestino di pane con spezzatino di pollo in salsa masala a 6 euro, panino di kebab di anatra a 7 euro al padiglione dell'Oman; Tacos pastor a 3 euro l’uno al padiglione del Messico; Majadera a 6 euro, tabule con pita a 7 euro e insalate a 7 euro, falafel a 8 al padiglione di Israele; Spiedino di salsiccia con zucchine e riso a 8 euro al padiglione del Laos.

E per mangiare gratis? Il padiglione della Francia offre non pochi assaggi di formaggi, allo stand di Cascina Triulza si può fare qualche assaggio di grana padana e anche di dolci, al Padiglione della Coca Cola regalano bottigliette e in generale vi conviene tenere sempre gli occhi aperti, perché qualche padiglione che, per qualche occasione, sta regalando assaggi più o meno sostanziosi si trova sempre. Al padiglione del Vino vi offriranno un grissino con prosciutto (sai che roba!), in compenso con 10 euro potrete avere tre assaggi scelti tra le 1.300 bottiglie che sono esposte, divise per regione, tra cui ci sono le più prestigiose che il nostro paese può offrire. Vale la pena.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO