De Cesaris lascia la Giunta Pisapia

croppercapture4.jpg

Il vicesindaco di Milano, Ada Lucia De Cesaris, ha presentato le dimissioni a Giuliano Pisapia. Formalmente, la scelta di abbandonare e di rimettere così anche le deleghe le deleghe a Urbanistica, Edilizia privata e Agricoltura è giunta su una questione non prioritaria: la realizzazione di un’area per cani dentro il Parco Trapezio a Santa Giulia. Un emendamento, su cui lei si era opposta, è passato lo stesso con i voti di Forza Italia e Pd. Tuttavia, è ovvio che dietro questa decisione ci siano una lunga serie di divergenze tra la "fidatissima" del sindaco e una parte del Consiglio e della Giunta.

La De Cesaris spiega così le sue dimissioni: "Si tratta di una decisione presa dopo approfondite riflessioni sugli ultimi mesi di lavoro, che hanno messo in evidenza difficoltà non più sormontabili nella prosecuzione della mia attività amministrativa per il venir meno del rapporto di fiducia con una parte della maggioranza in Consiglio comunale". Ma prima di lasciare non poteva mancare un ringraziamento a Pisapia: "Penso di aver svolto e portato a compimento il mandato per il quale sono stata nominata un mandato che ha comportato sfide impegnative ed il raggiungimento di importanti risultati, per i quali voglio ringraziare tutti i miei collaboratori e i lavoratori della pubblica amministrazione, che con impegno, cordialità ed affetto hanno condiviso con me progetti, battaglie ed obiettivi. Voglio inoltre ringraziare il sindaco Giuliano Pisapia, che mi ha offerto un’occasione straordinaria e che ha fatto di Milano una città in grado di volare, al centro dell’attenzione internazionale".

Per parte sua, Pisapia ha espresso parole di grande apprezzamento per la ex vicesindaco: "Quando avevo delle difficoltà avevo un vicesindaco che mi aiutava a risolverli. Una donna semplice ma grande".

A questo punto sembra tramontare anche l'ipotesi di una candidatura alle primarie della De Casaris, su cui giravano indiscrezioni nel maggio scorso. Secondo molti, poteva rappresentare la continuità con l'operato di Pisapia e una garanzia di vittoria.

L'avvocatessa era molto stimata dai milanesi per la sua inflessibilità. Tra le sue azioni più convinceti, ricordiamo il nuovo piano di governo del territorio (Pgt), che ha tagliato l’indice di edificabilità.

  • shares
  • +1
  • Mail