Un concorso per decorare il sottopassaggio pedonale della Stazione Garibaldi

Scritto da: -


Chi non l’ha mai percorso: tetro, infinito e decisamente imbrattato. Parliamo del sottopassaggio della stazione Fs Porta Garibaldi, quello che porta ai binari dal 14 al 20 e poi all’uscita di via Guglielmo Pepe in zona Isola. Recentemente rinnovato, dopo la riqualificazione della stazione, è tornato all’antico degrado: tag e scritte ricoprono abbondantemente i muri del sottopasso.

Per ovviare si è pensato, bene, a un concorso destinato a giovani writer per decorarlo con murales (che di solito i “taggari” rispettano). Una buona idea che potrebbe poi replicarsi in altre stazioni milanesi degradate. Porta Genova per esempio, oppure anche lo spazio bianco di fianco alla stazione di Lambrate. L’idea arriva dalla associazione Nuova Acropoli, sposata da FS. Gli artisti selezionati parteciperanno alla “manifestazione pubblica di decorazione” sabato 12 e domenica 13 novembre.

Obbiettivo del progetto è quello di riqualificare lo spazio, rendendolo un passaggio più sicuro, gradevole, opponendosi al degrado e coinvolgendo i giovani, che sono invitati a partecipare attivamente alla costruzione di una città migliore attraverso l’espressione delle proprie capacità, dei propri punti di vista e delle loro idee.

Il concorso è rivolto a giovani artisti, singoli o in gruppo (massimo 4 componenti), e il tema portante delle opere dev’essere il viaggio (viaggiare unisce i popoli, le culture, i luoghi). Gli aspetti grafici da sviluppare saranno la natura, l’amicizia, l’integrazione sociale e la solidarietà. Le tecniche espressive richieste sono writing e graffiti, wall painting, murales, stencil e simili. I progetti dovranno essere presentati entro venerdì 28 ottobre. Il bando del concorso è consultabile sul sito escoadisola.it.

Vota l'articolo:
3.86 su 5.00 basato su 21 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Un concorso per decorare il sottopassaggio pedonale della Stazione Garibaldi

    Posted by: mi-la-no

    Usare un bravo writer per detronizzare i taggari forse è una soluzione…anche se dubito fortemente ci sia rispetto tra gente che in primis,non ha rispetto per le cose altrui (e proprie). So poi che alcuni di questi minorati,in stile gang portoricane (messi sempre meglio siamo) si combattono anche imbrattando "le opere" del nemico… Tentare,se aggratis,non nuoce…basta non paghino pure profumatamente gente che per "diletto" fa danni ogni anno per svariate migliaia di euro. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Un concorso per decorare il sottopassaggio pedonale della Stazione Garibaldi

    Posted by:

    lasciare i muri bianchi no, eh? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Un concorso per decorare il sottopassaggio pedonale della Stazione Garibaldi

    Posted by: h3lt3rsk3lt3r

    Ecco, ci manca pure una setta come nuova acropoli… Spero che nessun writer si presti a questa pagliacciata! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Un concorso per decorare il sottopassaggio pedonale della Stazione Garibaldi

    Posted by: vlad72

    Infatti, anche io sono per il bianco. Cos'è questa pagliacciata di far fare dei disegni da qualcuno autorizzato solo per evitare ecc. ecc. Siate seri e parsimoniosi. I soldi sono pochi e non ci sono nemmeno quelli per pitturare a colori. Altrimenti date i muri in concessione ad un marchio così guadagnate qualche soldino extra per pagarvi i premi visto che con l'aumento da € 0.50 probabilmente avrete problemi ad arrivare a fine mese. Con i soldi degli aumenti ci fanno pagare i debiti di BikeMi e l'avvio del CarSharing che non userà nessuno tranne qualche turista. A me che ci vivo e pago ogni giorno il mio balzello non serve ad NIENTE! Scritto il Date —