Darsena: il Comune vince il ricorso al Tar



Ricordate il contenzioso sull'ex parcheggio della Darsena che di fatto bloccava i lavori di riqualificazione? Ebbene il Tar Lombardia ha accolto il ricorso principale presentato dall'Amministrazione comunale e respinto quello incidentale del concessionario, condannando quest’ultimo a pagare un risarcimento di 462.271 euro al Comune. Una buona notizia che chiude definitivamente un storia grottesca, macchinosamente burocratica da risultare incomprensibile.

Nel 2009 la precedente amministrazione aveva ritirato l’autorizzazione a procedere stracciando il contratto a Darsena S.p.A., la società vincitrice dell’appalto per la costruzione del contestatissimo parcheggio. Stralcio "illegittimo" secondo il Consiglio di Stato, a causa di procedure burocratiche non rispettate. Comune caduto su una boccia di banana e figura meschina. Prima ancora le firme del Comitato Navigli e poi il quesito del referendum sulla "riattivazione idraulica e paesaggistica del sistema dei navigli".

Ora l'happy end, parrebbe, dato che con questa decisione viene ristabilita la decadenza della convezione con la società decisa dal Comune nel 2009. La nuova amministrazione ha dichiarato di un'opportunità per voltare pagina "per continuare a lavorare, con maggiore slancio e fiducia, per la realizzazione di un piano per la riqualificazione della Darsena". Staremo a vedere cosa partoriranno i burocrati per ridare slancio e vitalità a quello che di fatto è un acquitrino. Intanto le sponde crollano e le uniche certezze oltre l'immediato sono quattro cantieri, finanziati dalla Regione con 1,4 milioni di euro, per sistemare le sponde. Se ne riparlerà in primavera.

  • shares
  • +1
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: