La vera mappa della metro di Milano: tra prostitute vecchie, cocaina e Allah akbar

Una mappa di Milano alternativa, ma che dà comunque il quadro della città.

schermata-2015-09-30-alle-09-45-28.png

La vera mappa della metro di Milano è stata pubblicata ieri dal Daily Best, facendo inevitabilmente il giro della rete. In verità, si tratta della riproposizione di quanto già si era visto qualche tempo fa disegnata su una fermata del tram grazie a quelli del Deboscio, ma migliorata e arricchita.

Per vederla in grandi dimensioni, potete cliccare qui e anche scaricarvela per controllare ogni singola stazione.

Menzione speciale per "J Ax centro, J Ax nord, J Ax sud", a celebrare quella che è senza dubbio la più grande personalità a cui Cologno Monzese abbia dato i suoi natali (a ognuno quello che si merita). Si rimane un po' indietro invece per quanto riguarda l'Isola, che "sciao belo casso lungo" un po' si scontra con la realtà di quello che un quartiere di hipster e giovani coppie benestanti con bimbi piccoli.

Sempre imbattuto il "meridionali e Hogan" per quanto riguarda Montenapoleone, e un po' dispiace che non ci sia una fermata della metro in prossimità di Corso Como per poter bastonare a dovere i pessimi frequentatori di quella via (senza offesa, eh).

Per il resto, c'è poco da stare a scrivere: andate a vedervela e scoprite se vi trovate tra "prostitute vecchie", "coltellate" o "ragazzine cattoliche".

  • shares
  • +1
  • Mail