Villa Litta, i writers tornano a colpire



Villa Litta - in zona Affori - è uno dei gioielli nascosti di Milano, sobrio ed elegante nel suo stile "all'inglese". Da anni però è stata lasciata in balia dei vandali e abbandonata al degrado, insieme al suo parco. Sono lontani i tempi in cui il conte Trivulzio, padre della principessa Belgiojoso, costituì un salotto di intellettuali tra cui Alessandro Manzoni, il conte Silva, il pittore Hayez. E' vero, la villa è stata riverniciata e risistemata di recente. Ma i writer sono tornati a bersagliare i suoi muri, come si vede nella foto. Di fronte all'edificio (usato come spazio per associazioni e come asilo) si vedono poi i resti pericolanti di un caseggiato da anni a rischio crollo. Proprio questo caseggiato è isolato all'interno del parco da una recinzione in legno e sulla via Taccioli confina con il passaggio pedonale e con la strada. Piuttosto pericoloso, a dire il vero.

Ci sarebbe un progetto, per altro piuttosto ambizioso, che giace in qualche sperduto cassetto da anni. Avrà voglia la giunta Pisapia di riprendere il discorso sulla riqualificazione dell'area?

  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: