In cima alla Torre Garibaldi di Milano, la vista dal grattacielo ideato da Cesar Pelli

La foto del montaggio del pennone "Spire" in cima alla Torre Garibaldi hanno fatto furore dieci giorni fa, le avete davvero apprezzate. Ma cosa vivevano gli operai impegnati nel montaggio della gigantesca struttura? Quali pensieri passavano per quelle menti? Ora lo sappiamo grazie alla S.E.Val, l'azienda che si è occupata dell'operazione.

Il pugno di operai che - come giocando a un immane Meccano - ha assemblato il pennone è fatto davvero di uomini coraggiosi. Guardate che vista (sì, d'accordo, tralasciate la cappa di smog) hanno potuto ammirare, nessuno come loro nemmeno in futuro potrà dire di essere stato in vetta a Milano. Forse qualcuno addetto alla manutenzione…

Se soffrite di vertigini può darsi che il video vi dia fastidio, se amate la storia non potrà che ricordarvi le foto degli operai che costruirono lo skyline di New York. In ricordo di un montaggio spettacolare (le nostre foto sono qui), prima che il grattacielo più alto d'Italia diventi nel corso degli anni una presenza scontata nei cieli di Milano.

Video | You Tube

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: