Video: la manifestazione dei centri sociali contro gli sgomberi dell'Aler

Proprio mentre scriviamo, un corteo di circa 200 persone sta sfilando lungo le strade del triangolo via Gola, via Pichi, via Borsi (nel video). Al centro della manifestazione ci sono gli sgomberi di cinque appartamenti in zona di cui abbiamo parlato proprio ieri. A organizzare il corteo sono gruppi dei centri sociali che si sono dati appuntamento per le 18.30 al ponte di via Gola. Ieri, in solidarietà degli sgomberati erano arrivate le parole del gruppo consiliare di Sinistra, Ecologia e Libertà (Sel) a Palazzo Marino: "Sono attualmente in essere una serie di tavoli di concertazione sul problema abitativo, un intervento come quello di stamattina, ci pare essere evidentemente in controtendenza, rispetto a una condotta da parte della giunta che è indubbiamente corretta. Chiediamo quindi a chi di competenza di fornire spiegazioni su un fatto che ha contorni preoccupanti e che comunque ha come conseguenza la messa in strada di famiglie, con bambini e anziani".

Ma gli occupanti non sembrano andare molto d'accordo con chi parla dai banchi della maggioranza. Riportiamo un breve passaggio dal sito Indymedia Lombardia (portale di riferimento per i gruppi antagonisti lombardi): "Tutti gli sgomberi sono stati effettuati senza che nessuno fosse presente nelle case, le porte sono state forzate; effetti personali, mobili e qualsiasi cosa rinvenuta è stata trattata senza alcun rispetto. Il patrimonio pubblico è attualmente gestito dall’Aler con 66.000 appartamenti di proprietà del Comune, di cui circa 5000 dichiarati vuoti. A fronte di quanto accaduto il Comitato di Lotta Casa e Territorio e gli Abitanti del quartiere Ticinese ribadiscono la "responsabilità" politica di tutte le istituzioni che non hanno nessuna intenzione di risolvere l’emergenza abitativa e di trattarla esclusivamente come una questione di ordine pubblico".

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: