Foto: Berlusconi suicida in Galleria

Foto: Berlusconi suicida in Galleria

Ieri sera verso le 19 sono passato in Galleria Vittorio Emanuele: dovevo andare all'inaugurazione della Biennale a Milano, un hellzapoppin' organizzato da Vittorio Sgarbi nelle Sale del Re, a pochi passi da Palazzo Marino. Arrivato all'ingresso trovo una coda degna di un esodo biblico, mischiato a una tangenziale il mattino sbagliato, così nell'attesa faccio due passi verso Duomo in Galleria e trovo un pupazzo a terra in una pozza di sangue finto.

Leggo il volantino e scopro che è un'installazione di un Berlusconi suicida. Idea che sa un po' di già visto, ma di già visto da almeno una ventina d'anni. In una delle foto nella gallery leggete anche le rivendicazioni delle Brigate Artistiche che hanno compiuto "l'artentato", così lo chiamano sul volantino.

Stamattina invece leggo su Repubblica addirittura della Digos al lavoro per identificare gli autori del gesto accusati di vilipendio delle istituzioni: ma per non saper né leggere né scrivere ipotizzerei più un collegamento con l'esposizione che inaugurava pochi metri più avanti, dove a Dario Fo, Andy dei Bluvertigo e Ivan Cattaneo si mischiavano promesse dell'arte e simpatici freak di ogni genere. Magari uno di loro si è inventato il tutto. Ora la domanda fondamentale: che fine farà il pupazzo?

la macabra installazione è rimasta visibile per almeno mezz'ora. Una signora, presente fin dall'inizio alla scena, si dice "colpita e spaventata" e racconta: "Sembrava un uomo vero". Ora il fantoccio, costruito con cartone e polistirolo, si trova in piazza Beccaria al comando della polizia locale. Al termine delle indagini il pupazzo andrà distrutto

Così scrivono Gregorio Romeo e Franco Vanni su Repubblica.

Foto: Berlusconi suicida in Galleria
Foto: Berlusconi suicida in Galleria
Foto: Berlusconi suicida in Galleria
Foto: Berlusconi suicida in Galleria

Vota l'articolo:
3.92 su 5.00 basato su 24 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO