Elezioni comunali Milano 2016: la campagna elettorale di Corrado Passera e i manifesti sulla paura

"Hai paura che ti rubino in casa? Basta con la sinistra!". I cartelli di Passera sembra frutto di un leghista estremista.

Elezioni comunali Milano 2016 - Quando non si da che parte cominciare a fare politica, quando non si hanno idee e men che meno programmi - ma c'è comunque una campagna elettorale da portare avanti - che si fa? Si attaccano gli altri e si punta sulla paura. Simple as that.

Lo ha capito benissimo Corrado Passera - di cui avevamo già parlato di disperata campagna elettorale quando iniziò ad attaccare Giuseppe Sala - che sta tappezzando Milano con una serie di manifesti che puntano solo ed esclusivamente sulla paura. E che rappresentano Milano come fosse il Bronx degli anni '80.

"Non c'è lavoro", "I negozi chiudono", "Ti rubano in casa", "Non ti senti al sicuro", ecc. ecc. Ma qual è la risposta di Passera a tutte queste domande? Qual è la sua strada per riportare Milano a essere una città sicura invece che la giungla urbana malfamata che racconta? Una sola: "Basta con la sinistra!".

Che non vuol dire assolutamente nulla, ma fa niente. Di più: stride profondamente con l'immagine da manager moderato con in tasca risposte pratiche che Passera vorrebbe (o comunque dovrebbe) far passare; piegandosi invece alla più becera e (di nuovo) disperata logica leghista. Infine: è da un anno che tutti i milanesi raccontano di quanto la città sia bella e migliorata, siamo sicuri che puntare tutto su una narrazione così diversa possa servire a qualcosa?

  • shares
  • +1
  • Mail