Quale scuola superiore scegliere a Milano? È di nuovo boom dei licei

Liceo o istituto tecnico? Ritorna in auge addirittura il Classico. Continua la crisi dell'Itis.

quale superiore scegliere milano

Per il futuro (vostro o di vostro figlio/a) sceglierete un liceo o un istituto tecnico? O anche un istituto professionale? Negli della crisi più buia si era assistito a un ritorno sui banchi dei professionali, che danno modo di finire le scuole in tempi rapidi e poi di avere un accesso diretto a qualche lavoro specifico: estetista, cuoco, meccanico. Il concetto era semplice: che ci provo a fare con liceo e università che tanto i lavori non si trovano e se anche si trovano sono pagati pure peggio di quelli "più bassi"?

Evidentemente, le cose non sono andate per il verso giusto (e la ragione va forse cercata nel fatto che le figure che vengono comunque cercate sono quelle ad alta specializzazione), visto che quest'anno tornano di moda i licei. Come sempre, al primo posto troviamo lo scientifico, ma c'è una netta inversione di tendenza anche per quanto riguarda il liceo per definizione, il preziosissimo Classico.

In particolare, su 26mila studenti che andranno sui banchi delle superiori nel prossimo anno di Milano e provincia (inclusa Monza e Brianza), ben 15mila (vale a dire il 57%) hanno scelto un liceo, in crescita di un altro 2%. Come sempre, a far registrare i numeri più alti è il liceo Scientifico, ma soprattutto, dopo tanti di magra, quest'anno si nota come sia ritornato in auge il Classico, che cresce del 5%. Stupisce il linguistico, che viene scelto da 2.800 ragazzi e cresce del 5%.

Continua invece l'emorragia dall'Istituto Tecnico, probabilmente visto come una "via di mezzo" non troppo convincente tra liceo e professionale: quest'anno studieranno nei vari Itis solo 8mila studenti, un calo del 7% in un solo anno. 3mila invece sceglieranno il professionale. E in questo caso il calo è ancora più marcato: meno 10% rispetto allo scorso anno scolastico. Tra i genitori, probabilmente, i segnali di ripresa stanno facendo tornare la speranza di un futuro da professionisti per i propri figli.

  • shares
  • +1
  • Mail