Arena Certosa Milano, in arrivo una nuova maxi area per concerti ed eventi

In zona Certosa, come si evince facilmente dal nome, sta sorgendo una nuova area destinata a eventi, concerti e fiere

renderarenacertosa.png

A Milano i concerti estivi hanno trovato una nuova casa: si chiama, anzi, si chiamerà dato che il progetto è ancora in fase di realizzazione, Arena Certosa Milano, ed è stata presentata alla stampa da Vittorio Quattrone, patron di City Sound.

Rassegna che da sempre si è dovuta scontrare con gli uditi delicati dei residenti poco o per niente amanti del rock: quelli con casa intorno a Parco Sempione prima, quando l'evento veniva realizzato all'Arena Civica Gianni Brera, e quelli di zona San Siro poi, quando l'evento si è trasferito all'Ippodromo. L'anno scorso il solo annuncio di un festival in zona Montagnetta di San Siro aveva fatto levare gli scudi, e non se ne era fatto più nulla.

Ma adesso, per i prossimi sei anni, City Sound troverà pace - si spera - su 68.000 mq di verde. L'area, accessibile da via Brunetti, sarà infatti riqualificata e migliorata per diventare un parco urbano, un centro di aggregazione con attività ricreative di vario genere.

Non solo concerti quindi - che già da quest'anno ci saranno anche se in numero inferiore rispetto agli anni scorsi (e comunque l'idea di massima è quella di realizzare rassegne musicali più brevi) -: il Villaggio pensato per Arena Certosa infatti proporrà eventi per tutta la famiglia, attività ricreative per i ragazzi, aree per fare sport, un orto urbano, mostre, fiere e l'apertura totale nei weekend.

Per arrivarci il piano di collegamenti è molto fornito: dai mezzi di superficie (tram 14-12-19, bus 69-57, bus 40 di collegamento con la M1-Uruguay) al Passante Ferroviario (linee S5 e S6), senza dimenticare le navette che collegheranno l'Arena con le fermate M1 Uruguay e Lampugnano, dove sono presenti numerosi parcheggi. Posteggi che andranno ad aggiungersi a quelli trovabili in loco (circa 1000 posti auto, 450 posti moto e 500 posti bici).

Insomma, sulla carta il progetto è molto interessante. Resterà da vedere come procederà in futuro, nuovo sindaco e residenti permettendo.

Ma vogliamo essere ottimisti.

  • shares
  • Mail