Video | Boxe Ursus, la palestra "vecchio stile" che toglie i ragazzi dalla strada

A Milano, in zona Lodi-Corvetto, c’è una palestra di boxe che aiuta alcuni giovani, provenienti da realtà difficili, con storie di emarginazione sociale, a uscire dal loro isolamento. Da sempre sono considerati sport per bad boys, per ragazzi di strada, per gente violenta, ma la loro utilità sociale spesso viene sottovalutata. La Ursus nasce nel 1963, e la sua storia e le sue caratteristiche sono raccontate in questo bel video di Michela Di Mario. E' una palestra "vecchio stile", muri scrostati, mattoni a vista, foto e trofei ovunque. All’inizio incentrata sulla boxe, con il tempo si è aperta all’insegnamento di tutti gli sport da ring come la thai boxe, la kick boxing, il k1 style. Ma, per alcuni dei ragazzi che la frequentano, la Ursus è molto di più di una semplice palestra: rappresenta un’alternativa.

Giovani provenienti da quartieri di periferia, che faticano a trovare un posto nella società, sul ring trovano il loro equilibrio imparando a rispettare delle regole, che negli sport da ring sono tantissime, dentro e fuori la palestra. Bisogna allenarsi tutti i giorni, alzarsi presto per andare a correre, seguire una dieta precisa per rimanere dentro la categoria di peso. Rispettare il maestro, che diventa una giuda, i compagni, gli avversari. Alla Ursus si può vedere un ragazzo rom che gioca con un poliziotto a fare la boxe: è la magia del ring che abbatte qualsiasi barriera sociale.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: