Ballottaggio Milano 2016, previsioni: chi vincerà?

Chi vincerà il ballottaggio a Milano? Al netto dei sondaggi clandestini, ecco le ultime previsioni.

sondaggi comunali milano 2016 sindaco

Le previsioni sul ballottaggio di Milano sono le più difficili da fare, poco ma sicuro. Non aiuta in questa situazione il fatto che al momento siano completamente assenti i classici sondaggi clandestini, che solitamente circolano con una certa rapidità, ma dei quali non si trova per ora traccia.

Fa eccezione un simil-sondaggio che circola e che riporto solo per completezza, ma invitando chi legge a non darci troppo peso perché non mi è stato possibile trovare la fonte di questi numeri. Come che sia, mascherato questa volta da corse automobilistiche, il sondaggio clandestino racconta che Stefano Parisi è in vantaggio su Beppe Sala: 51,5 contro 48,5%.

Ora, se anche questo pseudo-sondaggio fosse affidabile, non ci sarebbe comunque da dargli troppa attenzione, perché indovinare un margine così risicato è missione impossibile per chiunque. Ma allora come si fa a fare delle previsioni sul ballottaggio di Milano? Su due piedi, viene da dire che ha più senso affidarsi all'intuito che ai numeri che circolano.

E l'intuito sembra dire che Sala potrebbe riuscire a evitare una sconfitta solo ed esclusivamente perché tanti che non si sono recati al voto al primo turno andranno al voto al ballottaggio, al solo scopo di evitare che la città torni in mano alla destra (si tratta in primis di giovani che votarono entusiasticamente per Pisapia e che oggi sono delusi dalla candidatura di Sala).

È nel numero di questo elettorato che non si è fatto vivo al primo turno (o che ha votato altrove) che si giocano le chance di elezione di Sala: se riuscirà a conquistarne una fetta importante allora potrà sperare nella vittoria, se invece dovrà fare a meno di questi sembra al momento essere pesantemente svantaggiato.

  • shares
  • +1
  • Mail