Piste ciclabili Milano: pronta la rete da Duomo a Sempione

Una rete da cinque chilometri per pedalare in serenità nel centro cittadino.

schermata-2016-08-05-alle-09-55-15.png

Le piste a ciclabili a Milano stanno finalmente diventando una realtà, espandendosi a macchia d'olio - magari non sempre pensate a regola d'arte - e consentendo sempre di più uno spostamento in bicicletta che non obblighi a pericolosi slalom tra le macchine. Tra le novità, quella di maggiore importanza riguarda il completamente della tratta Duomo-Sempione: cinque chilometri di ciclabile continua, la più estesa della città, attraverso uno degli itinerari più vivi del centro cittadino.

Le nuove tratte infatti si collegano a percorsi già esistenti e vanno ad integrare quelle inaugurate nei mesi scorsi intorno al Castello Sforzesco (piazza Castello, largo Cairoli, via Lanza e via Tivoli), completando l’esteso itinerario del centro storico.

La nuova rete si collega in largo V Alpini con la pista di via Vincenzo Monti, in piazza Sempione con la ciclabile che conduce a piazza Lega Lombarda, in piazza Castello con il tratto proveniente da via Legnano, in corso Garibaldi con l’esistente Ztl e di qui verso via San Marco, attraverso la pista Tessa Ancona. Infine in piazza Cadorna con la Cerchia dei Navigli e la pista di via Olona.

L’appalto complessivo, del valore di 7 milioni di euro e interamente finanziato dal Ministero dell’Ambiente, ha permesso anche la realizzazione di importanti opere di viabilità e arredo urbano: 7 incroci sono stati dotati di nuovi impianti semaforici (compresi quelli dedicati alle due ruote) e rampe più ampie e meno pendenti; la ripavimentazione di marciapiedi e zone pedonali, sia in asfalto sia in pietra, danneggiati dall’usura e dalla sosta abusiva; l’eliminazione di barriere architettoniche; l’installazione di nuovi impianti di illuminazione pubblica; la piantumazione di nuove aiuole e alberi ad alto fusto; la realizzazione di aree di sosta (in via Paleocapa, viale Alemagna, via Lanza).

  • shares
  • +1
  • Mail