Terremoto: come mandare aiuti da Milano

Le prime iniziative del Comune di Milano a sostegno delle zone colpite dal terremoto.

Il comune di Milano si attrezza per inviare un primo aiuto alle popolazioni terremotate in attesa delle indicazioni degli organi nazionali di coordinamento dei soccorsi.

Raccolta di beni di prima necessità

I cittadini che lo vorranno potranno contribuire portando prodotti per l’igiene personale e prodotti specifici per bambini nei giorni di sabato 27 e domenica 28 agosto, dalle 10 alle 20, presso la struttura di Arca in via Sammartini 122, la struttura dei City Angels in via Pollini 4 e presso la Casa Jannacci in via Ortles 69.

In particolare, per l’igiene personale sono utili spazzolini, dentifrici, saponi, shampoo, bagno schiuma, pettini, creme idratanti e salviettine umidificate. Per i bambini, omogeneizzati, pannolini e salviettine per neonati. I beni di prima necessità verranno consegnati nelle modalità che saranno indicate da chi gestisce i soccorsi per evitare di arrecare disagi di carattere organizzativo.

Incassi dei musei

Accogliendo l’invito del ministero della Cultura, che ha deciso di devolvere l’incasso di domenica 28 agosto dei musei statali di tutta Italia alle aree terremotate, il Comune ha deciso di estendere l’iniziativa anche ai musei civici milanesi.

Il fondo ANCI per l’emergenza

Chi volesse contribuire economicamente può farlo attraverso il fondo dedicato dell’ANCI, Associazione nazionale dei comuni italiani, denominato Emergenza sisma centro Italia. IBAN: IT27A 06230 03202 000056748129

  • shares
  • Mail