Luminarie 2016: le linee guide per la festività

Si cerca l'intervento di privati e di associazioni di via.

mercatini natale milano 2015

Illuminare la città grazie alla collaborazione dei privati (purché non si ripetano alcuni scempi visti in passato) e alle associazioni di via: è a questo scopo che sono state delineate le linee guida approvate oggi dalla Giunta per la realizzazione delle luminarie e degli addobbi della città in occasione delle prossime festività natalizie.
“Dopo il buon risultato raggiunto l’anno scorso – spiega l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Commercio, Cristina Tajani – vogliamo tornare a stimolare aziende, enti pubblici e privati, associazioni o singoli sponsor a collaborare con l’Amministrazione, investendo negli addobbi che rendono più bella e attrattiva Milano nel periodo natalizio”.

Idee, progetti di illuminazione urbana e addobbi in sintonia con le tematiche del Natale, potranno essere proposti da soggetti privati, pubblici e Ati in qualità di sponsor oltre ad associazioni di via o di categoria, enti e comitati.
Gli sponsor potranno proporre liberamente progetti di illuminazione in qualsiasi via, piazza o località interna alla circonvallazione, comprese la Galleria Vittorio Emanuele II, la volta dell’Ottagono, le porte di Milano, il Castello Sforzesco e i viali alberati come corso Sempione. Sono escluse la Darsena, piazza Gae Aulenti, piazza XXIV Maggio e piazza Duomo. I proponenti dovranno impegnarsi ad attuare progetti di illuminazione anche in località e vie esterne alla linea 90/91 portando le luci e i colori del Natale anche nei quartieri periferici della città.

Si potrà veicolare il proprio logo o marchio nelle installazioni con sobrietà ed eleganza in sintonia con l’arredo natalizio e avere visibilità nella comunicazione istituzionale del progetto. Le associazioni di categoria, di via, gli enti o i comitati che decideranno di proporre progetti di illuminazione senza il sostegno di sponsor terzi ma facendosi carico dei costi di allestimento, potranno ricevere un contributo dell’Amministrazione proporzionale alle spese sostenute a parziale copertura dei costi complessivamente sostenuti.

I progetti e le idee di luminarie pervenute all’Amministrazione verranno vagliati da un’apposita commissione che ne valuterà il contenuto artistico, la sintonia con le tematiche del Natale, l’ampiezza della copertura delle vie e piazze cittadine, l’utilizzo di luce a basso impatto energetico nonché l’originalità della proposta e la presenza di un partenariato con associazioni e comitati di residenti dei singoli quartieri.

Le luminarie potranno essere allestite a partire da novembre e il periodo di accensione è previsto dal 25 novembre al 13 gennaio. Lo smontaggio delle strutture dovrà avvenire entro il 31 gennaio 2017 a cura dei soggetti proponenti.
Entro la metà di ottobre, nella sezione Bandi e Gare del sito del Comune di Milano verrà pubblicato l’avviso pubblico con tutte le informazioni utili alla presentazione dei progetti.

  • shares
  • +1
  • Mail