Piccoli giocatori d'azzardo crescono: l'allarme del Fatebenefratelli



Dopo le casalinghe che sperperano il budget familiare, soprattutto con le slot machines e il bingo, e gli anziani la pensione nelle sale corse e al lotto, adesso è la volta degli under18. La febbre del gioco d’azzardo a Milano sta diventando una malattia, e i dati sono allarmanti. Otto ragazzini su 10, dai 12 ai 17 anni, sono giocodipendenti al punto da spendere tra i 30 ed i 50 euro al mese. Dei veri e propri drogati da gioco.

Molti ragazzi tra i 12 e 17 anni giocano d'azzardo, spendendo circa 30-50 euro al mese in gratta e vinci, slot machine e poker online, eludendo quindi i divieti imposti ai minorenni. Il problema è che in alcuni casi afiniscono per diventare giocatori accaniti e patologici.

E' l'allarme è stato lanciato da Luca Bernardo, direttore del dipartimento di Pediatria dell’ospedale Fatebenefratelli dove sono sempre più numerosi gli adolescenti ricoverati con questo problema, un ambulatorio dedicato ai problemi degli adolescenti come bullismo ed altri disagi giovanili. Malati, proprio come gli adulti, di ludopatia, patologia riconosciuta dal Servizio Sanitario Nazionale.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: