Vasca di Senago, al via i lavori

Il progetto per combattere definitivamente le esondazioni del Seveso.

schermata-2014-11-25-alle-10-11-45-620x348.png

Sono partiti appena tre giorni fa i lavori per la realizzazione della vasca di laminazione del fiume Seveso a Senago, che avranno durata di circa quindici mesi. Contemporaneamente, sono terminati i lavori per l’adeguamento del Canale Scolmatore di Nord Ovest. Le due opere fanno parte di un complesso sistema mirato a evitare le esondazioni del Seveso nel capoluogo lombardo.

L’intervento della vasca di Senago è finanziato da Regione Lombardia per 10 milioni di euro e dal Comune di Milano per 20 milioni. L’impresa che eseguirà i lavori selezionata con gara di appalto, è una Associazione Temporanea di Imprese (ATI), Artifoni SpA e Milesi SrL di Albano S. Alessandro (BG).

E’ la prima di un sistema di vasche di laminazione che consentiranno la risoluzione delle problematiche di rischio idraulico del Seveso nei Comuni interessati dalle ripetute esondazioni. Le altre opere di laminazione, totalmente finanziate dal Governo nell’ambito del Programma nazionale Stralcio “Aree Metropolitane”, stanno procedendo il proprio iter tecnico-amministrativo e sono localizzate nei comuni di Milano (Parco Nord), Paderno-Varedo, Lentate sul Seveso, Carimate, Vertemate con Minoprio e Cantù.

La vasca di Senago completa il sistema idraulico di alleggerimento delle portate del Seveso a Palazzolo Milanese che, per il tramite del Canale Scolmatore di Nord Ovest (CSNO), permetterà il raddoppio della scolmatura delle portate dal Seveso (da 30 a 60 mc/sec) in modo da salvaguardare il più possibile i territori a valle di Paderno. Proprio in questi giorni sono praticamente terminati i lavori di adeguamento del CSNO a cura dell’Impresa Collini SpA di Trento, sempre diretti da AIPO, per un importo di circa 23 milioni di euro, interamente finanziati da Regione Lombardia. Il canale è quindi già ora predisposto a far transitare portate maggiori in condizioni di maggiore sicurezza per i territori attraversati.

Contestualmente all’avvio dei lavori delle opere a Senago, Regione Lombardia ed AIPO avvieranno le procedure per la definizione delle compensazioni di carattere ambientale richieste dal Parco delle Groane e già previste nel quadro economico del progetto delle vasche di laminazione.

  • shares
  • +1
  • Mail