I profughi di Milano continuano a ripulire la città

I lavori questo week end si sono concentrati sui giardini di Porta Venezia e al parco delle Basiliche.

La casetta del custode all’ingresso del parco delle Basiliche ripulita dalle scritte e imbiancata. Seicento sacchi (pari a 18 tonnellate) di foglie raccolte al parco Montanelli. I muri del centro di accoglienza di via Aldini tinteggiati a nuovo. Sono le tre “Azioni in Comune” realizzate oggi dai richiedenti asilo, ospiti dei centri di Milano, durante la sesta giornata di attività volontarie organizzate dall’Assessorato alle Politiche sociali.

Da fine settembre sono stati circa 800 i ragazzi (con una decina di ragazze) a rendersi utili per la città raccogliendo foglie in parchi e giardinetti, sistemando centri anziani, svuotando cantine delle case popolari di Quarto Oggiaro. Oggi è toccato al centro della città: trasferta a Porta Ticinese per i richiedenti asilo della Caserma Montello, che la scorsa domenica avevano ripulito i giardini di piazza Firenze e il parco Tolentino nel loro quartiere.

Impegnati ai Giardini Montanelli invece una cinquantina di ragazzi dei centri di via di via Pollini e Aldini. Al termine del lavoro di raccolta delle foglie, svolto con l’aiuto di Amsa, i richiedenti asilo hanno trovato a ringraziarli e ad offrigli un “brunch” ristoratore alcuni cittadini dell’Associazione Agiamo (Amici Giardini Montanelli) che frequentano regolarmente il parco e hanno molto apprezzato questa iniziativa. A salutarli erano presenti anche gli assessori Pierfrancesco Majorino (Politiche sociali) e Pierfrancesco Maran (Urbanistica e Verde).

“Ogni domenica da fine settembre – spiega l’assessore Majorino – i richiedenti asilo ospiti del nostri centri sono impegnati in attività volontarie contro il degrado, con una partecipazione e una volontà straordinarie. Decidono di dare una mano alla città che li ospita restituendo ciò che ricevono in termini di accoglienza. In questo modo il legame con i residenti sta crescendo giorno dopo giorno attraverso l’incontro reciproco e la positiva convivenza. Anche oggi molti milanesi, sia al Parco delle Basiliche sia ai Giardini Montanelli, hanno accolto i ragazzi dimostrando loro amicizia e solidarietà”.
Le attività volontarie dei richiedenti asilo proseguiranno fino alla fine dell’anno seguendo un programma di luoghi e interventi che l’Assessorato alle Politiche sociali sta costruendo anche seguendo le richieste dei cittadini.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO