Inchiesta Expo: Beppe Sala si autosospende

Si prepara la transizione di potere verso la vice del sindaco di Milano.

chi è giuseppe sala candidato sindaco milano

Dopo aver ricevuto la notizia di essere indagato nell'inchiesta su Expo ancora in piedi, Giuseppe Sala ha immediatamente deciso di autosospendersi dalla carica di sindaco di Milano. "Non voglio farmi stritolare", avrebbe detto ai suoi che gli chiedevano di tenere duro.

Ma cosa significa tutto questo? Innanzitutto che i poteri passeranno alla sua vice, Anna Scavuzzo. "Apprendo da fonti giornalistiche che sarei iscritto nel registro degli indagati nell'ambito dell'inchiesta sulla piastra Expo. Pur non avendo la benché minima idea delle ipotesi investigative, ho deciso di autosospendermi dalla carica di Sindaco, determinazione che formalizzerò domani mattina nelle mani del Prefetto di Milano", aveva comunicato infatti il sindaco.

Lo scenario più auspicabile per il sindaco è uno solo: che l'inchiesta venga rapidamente archiviata (essendo già stata archiviata una volta e poi ripresa in mano dalla procura generale) e lui possa tornare a svolgere regolarmente il suo incarico.

Ma è evidente che più passerà il tempo, più la posizione di "autosospeso" sarà difficile da sostenere, in primis per la sua giunta e la vicesindaco, che avrà pieni poteri senza però essere stata eletta.

  • shares
  • +1
  • Mail