La nuova illuminazione del Duomo di Milano

Mantenuto un impegno preso tempo fa dalla Veneranda Fabbrica.

schermata-2016-12-27-alle-12-31-13.png

A partire dalla sera di venerdì 23 dicembre, la Madonnina, la facciata e le vetrate del Duomo si sono rinnovate grazie alla nuova illuminazione. Dopo aver inaugurato il nuovo impianto di illuminazione interno al Monumento il 1 maggio 2015, in occasione dell’avvio del semestre di Expo, che ha rivelato una Cattedrale mai vista prima d’ora, la Veneranda Fabbrica, grazie all’utilizzo delle più avanzate tecnologie, prosegue il suo impegno, e dà nuova luce al monumento.

Un’opera di grande impatto e di straordinaria importanza che la Fabbrica ha deciso di portare avanti con senso di responsabilità e nel nome di tutti i milanesi che guardano alla luce del Duomo come un elemento imprescindibile che ne scandisce ogni momento della propria vita.

Il progetto definitivo, affidato dal Consiglio d’Amministrazione all’Ing. Pietro Palladino, dello Studio Ferrara Palladino e associati, già progettista del vecchio impianto esterno e dell’illuminazione interna al Monumento, è stato consegnato e approvato in Soprintendenza alla fine di aprile 2016.

Un lavoro al quale il Comune di Milano in collaborazione con A2A, ha deciso di partecipare attivamente in particolare per l’illuminazione della facciata, un obiettivo felicemente raggiunto per la vigilia di Natale.

«Era impensabile che per Natale la Veneranda Fabbrica del Duomo non pensasse a un dono per la città ed in particolare per tutti i milanesi che da sempre sono al suo fianco per incidere nel marmo del Monumento questo infinito cammino di popolo. La passione bruciante per la cattedrale ci ha permesso oggi di dare un segno tangibile del lavoro dei nostri Grandi Cantieri. Un gesto che vuole essere innanzitutto un grande messaggio di pace e di speranza in un contesto internazionale difficile e conflittuale: non è un caso che la Fabbrica abbia fortemente voluto partire dalla nuova illuminazione della Madonnina, che dal 1774 veglia su Milano, potente segno di protezione per tutti coloro che la contemplano dalla sommità della Guglia Maggiore» - sono le parole del Presidente della Veneranda Fabbrica Mons. Gianantonio Borgonovo.

«Siamo orgogliosi di aver partecipato, grazie anche alla grande collaborazione di A2a, a dare nuova luce al Duomo, la cattedrale nella quale tutti a Milanesi si riconoscono. Stiamo cambiando le luci della città usando i led che sono più efficienti, non potevamo tralasciare il più importante e simbolico dei monumenti. Davanti alla sua bellissima facciata tutti, almeno una volta, hanno dato appuntamento a un compagno di scuola, un amico, un parente, il primo amore: da oggi è ancora di più un punto di riferimento per tutti» dichiara Marco Granelli assessore alla Mobilità e Ambiente del Comune di Milano.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO