Piazza Castello: la corsia ATM riapre a residenti, moto e taxi

Al via la sperimentazione per contenere i disagi causati dai cantieri M4.

schermata-2016-12-29-alle-10-16-29.png

Iniziano ad entrare in vigore le modifiche per piazza Castello. Residenti, moto e taxi possono attraversare piazza Castello utilizzando la corsia finora riservata ai tram tra via Minghetti e via Quintino Sella in entrambi i sensi, mentre il capolinea dei mezzi pubblici – sospeso per oggi – da domani mattina sarà definitivamente effettuato in via Ricasoli, mantenendo le fermate per i passeggeri in piazza Castello.

In questo modo l’Amministrazione comunale vuole contribuire a decongestionare il traffico nel centro città e a razionalizzare i flussi, in particolare nelle aree interessate dai lavori di costruzione della nuova linea metropolitana, aumentando la velocità soprattutto per residenti, autobus, tram e taxi.

Per completare l’intervento, sono in fase di spostamento circa 40 posti sosta riservati ai residenti, in modo da ripristinare quelli cancellati per realizzare il capolinea del tram in via Ricasoli, utilizzando spazi in piazza Castello e in Foro Buonaparte.

Per migliorare la viabilità, l’Amministrazione ha adottato diversi provvedimenti che limitano progressivamente il traffico nel centro storico, come le nuove regole di Area C che entreranno in vigore il 13 febbraio 2017 e che lo regolamentano con modifiche agli schemi di circolazione, ai tempi delle semaforizzazioni e alla definizione degli spazi per la sosta. In particolare sono stati cambiati alcuni tempi semaforici di Largo Cairoli – via Cusani – via Dell’Orso – via Brera che hanno apportato miglioramenti per la circolazione del mezzo pubblico e dei taxi.

In piazza Castello-Foro Bonaparte l’obiettivo è quello di garantire la vocazione a prevalenza pedonale della piazza e migliorare, al contempo, la viabilità locale di un asse stradale importante soprattutto per i residenti, consentendo il transito nel controviale in entrambe le direzioni, oltre che ai mezzi Atm, anche ai residenti, alle moto e alle auto private di trasporto pubblico.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO