Manifestazione Forza Nuova a Milano: la condanna del sindaco non ferma il raduno

La manifestazione ci sarà, ma niente corteo.

schermata-2017-01-12-alle-09-41-23.png

Ogni volta scoppia la solita polemica: una città medaglia d'oro per la Resistenza non può ospitare cortei di neofascisti. Eppure diventa anche problematico vietare a un partito politico che da anni si presenta regolarmente alle elezioni di organizzare cortei come può invece fare qualunque altro partito. La questione, insomma, è più scivolosa di quanto potrebbe sembrare (per quanto la condanna contro il fascismo sia sempre valida).

"Milano condanna con fermezza ogni manifestazione violenta, neonazista, neofascista, razzista o xenofoba. Faremo quanto in nostro potere per impedire l'organizzazione di incontri di questa natura nei luoghi pubblici della nostra città. Per questo, chiederò alle autorità preposte di vigilare attentamente sull'annuncio della manifestazione di Forza Nuova prevista il 14 gennaio, per impedire che nella nostra città si verifichino episodi di illegalità e di apologia di fascismo", ha detto il sindaco di Milano Sala.

La questura, però, ha dato via libera per la manifestazione di dopodomani. Ma non ci sarà né un vero e proprio corteo, né la possibilità di sfilare in pieno centro. I militanti di Forza Nuova dovranno accontentarsi dell'Arco della Pace. Contemporaneamente, in piazza Fontana, si terrà la contromanifestazione dell'Anpi.

  • shares
  • +1
  • Mail