Radiocity: tre giorni di radio presso l’UniCredit Pavilion

Dal 21 al 23 aprile.

schermata-2017-04-19-alle-09-37-34.png

RadioCity porta in città per la sua terza edizione la radio in ogni forma e declinazione per celebrare il mezzo di comunicazione più diffuso e amato al mondo, ma anche quello che meglio sta attraversando la rivoluzione digitale, rinnovando linguaggio e piattaforme.

Ospitato presso l’UniCredit Pavilion, da venerdì 21 a domenica 23 aprile, con il patrocinio del Comune di Milano, RadioCity darà vita a tre giorni di informazione e incontri, musica e intrattenimento. Tre giorni "di libere frequenze" aperti a tutti, in cui saranno presenti oltre 200 radio, di cui il 10% internazionali. Il Festival rappresenterà anche l’occasione per incontrare gli operatori del settore, i professionisti della radiofonia italiana e straniera e il grande pubblico che segue quotidianamente le trasmissioni, i personaggi e le notizie. Per l’evento arriveranno infatti a Milano ospiti prestigiosi da tutto il mondo, tra cui il Direttore Artistico della radio pubblica norvegese Knut Henrik Ytre-Arne, che ha appena completato lo switch-off dell’FM in favore del digitale, e il Direttore dell’EBU (European Broadcasting Union) Graham Dixon.

La manifestazione aprirà i battenti il 21 aprile con l’animazione dei 4 Magic Box, veri e propri studi radiofonici che ospiteranno le radio nazionali e locali di tutta Italia, le emittenti internazionali e quelle universitarie, oltre alle tante Webradio che popolano la rete. I temporary studios trasmetteranno ininterrottamente fino alla domenica sera per tutti i tre giorni del festival per oltre 70 ore di diretta. Tra le realtà che, condividendo da venerdì a domenica spazi, idee e microfoni, si conosceranno e si contamineranno costituendo l’ossatura di RadioCity ci sono Radio1, Radio2, Radio3, Radio Capital, RDS, Radio Deejay, Radio Kiss Kiss, Radio24, RadioItaliaAnni60, RadioInBlu, Radio Fiume Ticino, Discoradio, HR2 (Croazia), Latvjas Radio (Lettonia), Radio San Marino, Radio Musica, Radio Beckwith, Radio Number One, Radio Lombardia, Radio Popolare, Radio Panda, Radiogiornale Sicilia e Share Radio.

A seguire il programma in sintesi:

VENERDÌ 21 APRILE

Si parte alla mattina con le trasmissioni dai Magic Box e con il primo “Raduno nazionale delle radio delle scuole superiori”. In contemporanea, si terrà un corso di formazione dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, gratuito, dedicato al giornalismo radiofonico e alla Radio come Social network del futuro.

Lo Sport sarà protagonista del pomeriggio con “Tutti convocati”, il programma cult di Radio24 – Il Sole 24 Ore condotto da Carlo Genta, Pierluigi Pardo e Giovanni Capuano. In contemporanea dai box, il meglio del palinsesto di Discoradio e Radio Kiss Kiss, con il Dj Francesco e dalle 16 alle 18 Radio Number One. Completeranno il programma della sala conferenze alcuni best-case di trasmissioni di successo e il travolgente entusiasmo dei ragazzini di Radio.

In serata sul main stage l’incontro con NIKKI di RadioDeeJay e la Firestone Night – Road To The Main Stage delle band indie italiane.

SABATO 22 APRILE

Alle ore 10 i Ridillo saranno ospiti del programma '42', di Luca Bottura e Enrico Bertolino di Radio Capital, mentre le trenta radio della Salute mentale di tutta Italia si danno appuntamento nella sala conferenze e, ispirati da Tempo di Libri, organizzano un evento a tema letterario: “Scrittori compulsivi a servizio della salute”.

In contemporanea il Keynote Speech di Susan Marjetti, Direttrice della Radio Pubblica Canadese CBC sul futuro della radiofonia, con un focus sui nuovi pubblici.

Ad alternarsi in diretta dai Magic Box saranno Radio Lombardia, Radio Giornale Sicilia, Circuito Marconi, le Radio della Basilicata, quelle del Centro Italia e altre emittenti locali. Sul fronte internazionale, da non perdere le note di Arc Top 40 della Radio Nazionale Croata, i Dj della Lettonia, il più popolare presentatore dell’Armenia e gli Svizzeri di Radio Fiume Ticino.

Gli appuntamenti del pomeriggio di sabato 22 sono all’insegna della diversità e della contaminazione culturale. Si comincia con Black or White di Radio Capital, con Massimo Oldani e Luca de Gennaro sul main stage, e nei temporary studios Share Radio, Radio Panda, InBlu, la radio dei Migranti Alta Frequenza di Bologna e la Radio Beckwith delle Comunità Valdesi in Italia.

Alle 16 sul main stage, RADIO ITALIA ANNI ‘60 presenterà l’anteprima del nuovo singolo di Alexia + mini live con i suoi più grandi successi. Alle 18:30 ‘Pop Up’ di Radio Popolare con Miriam Mirage.

Legalità e impegno civile, qualità dei prodotti, ultime tendenze vegan e bio, innovazione e-commerce, supermercato del futuro, spesa social saranno i temi affrontati durante la diretta di Radio Coop.

Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, sarà presente con tre emittenti radiofoniche della Basilicata:Radio Radiosa, Radio Raptus e Radio Tour.

Alle 21, scena al live del programma cult di Rai 3 Gazebo, condotto da Diego ‘Zoro’ Bianchi e, a seguire, il programma di Repubblica TV Web Notte, con Gino Castaldo e Ernesto Assante. Ospiti: Piero Pelù, Michele Bravi, Manuel Agnelli, Samuel, Pier Cortese e molti altri.

DOMENICA 23 APRILE

La mattina vedrà sul main stage Massimo Cirri, ospite delle radio della salute mentale, e in contemporanea nuove dirette per le radio italiane e straniere, con dj e speaker ad accogliere anche il pubblico che, dalla Fiera di Milano, raggiungerà Piazza Gae Aulenti per la festa finale di RadioCity e Tempo di Libri, in occasione della Giornata Mondiale del Libro.

Nella Green House, un dibattito sul tema dell’Accoglienza nel mondo dei media italiani con la presenza di Missionari comboniani, Radio Alta Frequenza e Radio Popolare.

Il pomeriggio comincia alle 14:30, con un incontro dal vivo di Matteo Caccia di Radio 2 Rai sulla narrazione e lo storytelling, e alle 16 Your Song di Radio Capital con Gianluca Cattaneo.

Dal Magic Box 1, le dirette degli ospiti internazionali: Radio Serba e Lettonia.

Alle 18, sotto la direzione musicale di Saturnino, sul palco del Pavilion la grande maratona di lettura, aperta dal sindaco di Amatrice e dedicata alle popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto. Il tema della maratona saranno le ‘resistenze’: resistenza al nazifascismo, resistenza ai drammi della vita, resistenza alle catastrofi naturali. Lettere, parole, racconti in prima persona. Scrittori, Dj, voci famose, cantanti e artisti si alternano sul main stage per celebrare la forza della parola, la potenza evocatrice dell’ascolto.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO