Sequestrati 30mila farmaci cinesi in un'erboristeria a Milano

I vigili urbani milanesi hanno sequestrato oltre cinquemila medicinali cinesi e circa 26mila dispositivi medici in un’erboristeria di via Giordano Bruno, nella Chinatown di Milano.

Si tratta di medicinali con etichettature non conformi o senza data di scadenza, il cui sequestro ha portato anche alla denuncia del 40enne commerciante di origine cinese, denunciato negli ultimi anni già tre volte, che vendeva senza abilitazione sia farmaci da banco che antibiotici e antinfiammatori. Nel negozio i ghisa hanno sequestrato anche 70mila euro in contanti, nascosti in diverse mazzette impacchettate in fogli di giornale o sacchetti di plastica.

L’assessore alla Sicurezza del Comune di Milano Carmela Rozza ha dichiarato:

“Stiamo controllando a tappeto molti esercizi commerciali, sia di somministrazione di pasti, sia di farmaci, erboristerie e quant’altro [...] questo controllo diventa importante perché in un controllo di routine si sono individuate situazioni che sono decisamente preoccupanti: se c’è questa merce è perché ci sono persone che si servono di questi luoghi per curarsi, e questo è un pericolo costante per la vita dei minori e di tutti i cittadini”.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO