Milano candidata italiana ad ospitare l'Ema, l'Agenzia europea del farmaco

Quella di Milano e della Lombardia per ospitare l’Ema “è una candidatura competitiva, confido sul fatto che la competizione sia basata sulla qualità delle offerte e del territorio e non su strani criteri di riequilibrio geopolitico”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, a Milano per presentare la candidatura milanese ad ospitare l’Agenzia Europea del Farmaco, in uscita da Londra dopo la Brexit:

“Non saremo decoubertiniani in questa partita, con tutto il rispetto per lo spirito olimpico. Ce la giochiamo per vincere: si vince e si perde, ma questa partita ce la giochiamo per vincere. Abbiamo le condizioni per farlo”

Si è tenuta oggi la conferenza stampa di presentazione della città di Milano come città italiana candidata ad ospitare l'Ema, l’Agenzia europea del farmaco che dopo la Brexit si sposterà da Londra in un'altra città dell'Unione.

La presentazione si è tenuta a Palazzo Pirelli, sede del Consiglio regionale lombardo, candidato come sede per ospitare Ema se Milano dovesse vincere. Presenti, ra gli altri, il sindaco di Milano, Giuseppe Sala e il presidente di Regione Lombardia, Roberto Maroni, che hanno accolto il premier al suo arrivo.

“Milano è stata in questi anni un po’ un simbolo della capacità dell’Italia di risollevarsi, di riproiettarsi sul futuro, di ricongiungere tradizione e innovazione, di essere attrattivi e al tempo stesso di avere un occhio alla dimensione sociale, alla coesione, alla capacità di accogliere. [...] Milano più che mai è stata in questi anni e una vittoria per l’Ema non sarebbe solo un grande risultato per Milano e la Lombardia ma un grande risultato per l’Italia”

A dirlo è stato proprio il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni nel corso del suo intervento per la presentazione della candidatura meneghina a ospitare la sede dell’Ema dopo la Brexit. Come sottolinea RaiNews per ottenere il trasferimento in Italia, a Milano, dell'Agenzia europea del farmaco (Ema), "sara' una battaglia complicata, ci sono tante candidature, ma confidiamo nell'impegno del Governo, che so essere molto forte: siamo tutti nella stessa squadra e lottiamo tutti per ottenere il risultato". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, salutando il premier Paolo Gentiloni in apertura della presentazione del dossier di candidatura al Pirellone, il grattacielo messo a disposizione come sede di Ema.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO