Capodanno a Milano: col botto o senza?

botti di capodanno, capodanno a milano, fuochi artificiali
Preoccupato dalle notizie che arrivano da Torino e da Venezia, città che hanno deciso di vietare l'uso dei fuochi artificiali a capodanno per difendere la salute degli animali domestici, l'amante meneghino dell'arte pirotecnica, che spesso si risolve in un più sincero e nazional-popolare "trik-e-trak e megamagnum", dovrebbe poter dormire sonni tranquilli - fino a san Silvestro, s'intende.

A meno di sorprese dell'ultimo minuto, infatti, (anche se c'è da tenere d'occhio una vertenza del codacons che ha chiesto lo stesso divieto come metodo per ridurre l'inquinamento) non ci si attende alcuna ordinanza comunale per vietare l'uso dei botti e dei fuochi pirotecnici, gesti tipici del lasciarsi indietro un anno dopo l'altro.

E se per caso alla fine l'ordinanza saltasse fuori? A me personalmente i botti non sono mai piaciuti. Certo, anch'io da ragazzino mi sollazzavo a lanciare megamagnum o miniciccioli, ma non ho mai avuto velleità di comprarmi un arsenale da maitre cinese per festeggiare una festa, capodanno, a cui neppure tengo moltissimo. Ma voi? Come lo prendereste un divieto? Infine, se siete degli amanti delle deflagrazioni rumorose e colorate fateci sapere con che arsenale vi apprestate ad affrontare la notte più lunga dell'anno!

Update ore 15:

La vicenda sta prendendo una piega che non piacerà agli appassionati sparabotti, il Comune ha per ora emesso un'ordinanza anti-inquinamento che prevede, tra le altre cose, il divieto di sparare botti a capodanno. L'ultima decisione sarà presa domani, quando si discuterà in giunta le proposte della Provincia. Vi terremo aggiornati.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: