Milano, movida e guardia di finanza, favorevoli o contrari ai blitz delle Fiamme Gialle?

Milano guardia di finanza

Milano come Cortina? Notte di controlli tra sabato e domenica per i locali della movida milanese, la notizia è partita in sordina per poi conquistare i primi servizi dei telegiornali (qui www.rainews24.it se ve li siete persi), dei lanci di agenzia e dei quotidiani, vedi "Repubblica", e "La Stampa".

I commenti in rete vanno da "Ieri controlli della finanza nella Milano da bere, non c'è futuro", "Milano come Cortina. E non mi riferisco alla neve" oppure "Dittatura fiscale anche a Milano, un blitz a Montecitorio no… Eh?" fino a chi si interroga: "Addio abbuffate aperitivo cena colazione con uno spritz?".

Non è dato ancora sapere se Milano uscirà bene o male da questa raffica di controlli; oltre agli uomini dell’Agenzia delle entrate c'erano pure i ghisa in strada a controllare soprattutto le automobili di lusso. Non credo vedremo il sindaco Pisapia in televisione a protestare se salteranno fuori i soliti furbi.

La Guardia di Finanza come a Cortina, Roma e Portofino, ha di fatto agito ad ampio spettro controllando incassi, ricevute, posizioni contrattuali dei dipendenti a volte i clienti stessi degli esercizi commerciali. Anzi, siete stati testimoni oculari del blitz? Raccontateci la vostra nei commenti.

Foto | Massimiliano by Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
38 commenti Aggiorna
Ordina: